Va a farsi un piercing sul naso, pochi giorni dopo è sulla sedia a rotelle

La sfortunata storia di una ragazza di 21 anni.

0
piercing-paraplegica

Layane Dias ha 21 anni e, da alcuni mesi, è paraplegica… a causa di un piercing.

Tutto ha inizio nel giugno 2018 quando la giovane brasiliana decide di inserire un anello sulla narice sinistra. Non era particolarmente preoccupata: “Ne avevo già avuti tre sul lato destro“, ha raccontato alla BBC.

Pochi giorni dopo, però, Layane ha la febbre e l’area intorno al piercing diventa rossa e gonfia. Credendo che sia qualcosa di ‘banale’, la donna usa una crema e, dopo una settimana, l’allarme sembra rientrato.

Però, altri giorni dopo, Layane si sveglia con un mal di schiena terribile che si irradia fino alle sue gambe. Consulta un medico che le prescrive solo degli antidolorifici. La situazione peggiora fino a quando Layane non sente più le sue gambe.

Condotta in un’ospedale di Brasilia, una risonanza magnetica rivela una sacca di pus di circa 500 ml tra le sue vertebre, esercitando così una pressione sul midollo spinale.

Nonostante un’operazione eseguita urgentemente (che avrà almeno contribuito a fermare la diffusione dell’infezione, potenzialmente fatale), Layane è ora paraplegica.

Lo Staphylococcus aureus generalmente entra nel naso per poi diffondersi nel corpo. Il chirurgo mi ha chiesto se avessi avuto una ferita al naso… il piercing è stata la porta per i batteri nel mio corpo“, ha raccontato la sfortunata ragazza.

Il suo consiglio: “Voglio che le persone siano caute nello scegliere dove andare per i piercing. Bisogna stare molto attenti con le misure igieniche“.

Commenti