Ulcera gastrica: sintomi, fattori di rischio e quando vedere un medico

Un'ulcera allo stomaco è una condizione medica comune che può colpire persone di qualsiasi età. Ecco cos'è meglio sapere.

Un’ulcera allo stomaco è una condizione medica comune che può colpire persone di qualsiasi età.

È un tipo di ulcera peptica che compare sotto forma di piccoli fori o piaghe nel rivestimento dello stomaco o dell’intestino tenue. Causa bruciore e dolore nella zona addominale.

LEGGI ANCHE: Reflusso acido: 6 sintomi e cosa fare.

Fattori di rischio

Il corpo produce acido per digerire il cibo e per proteggersi dai batteri nocivi. Lo stomaco e l’intestino sono protetti da uno strato di muco protettivo che può danneggiarsi a causa dei seguenti fattori di rischio:

  • Uso frequente di farmaci antinfiammatori come l’ibuprofene e l’aspirina;
  • Cattiva igiene che può causare vari batteri nocivi (esempio: Helicobacter Pylori);
  • L’uso di steroidi;
  • Genetica;
  • Età. Le ulcere allo stomaco colpiscono spesso le persone di età superiore ai 50 anni ma possono essere sviluppate a qualsiasi età.

È importante prestare attenzione allo stile di vita e ai cambiamenti delle condizioni generai di salute.

Il principale fattore di rischio è una sovrapproduzione di acido gastrico, che può essere inerente a molte persone. In questo caso, si consiglia di ridurre al minimo l’assunzione dei farmaci antinfiammatori non steroidei.

LEGGI ANCHE: Quanto costa mangiare al ristorante dello chef Oldani.

Sintomi di ulcere allo stomaco

Le ulcere allo stomaco sono curabili ma è importante essere consapevoli dei sintomi. Prima è possibile rilevare i segnali di avvertimento, maggiori sono le possibilità di ridurre al minimo i rischi e impedire che le condizioni si diffondano ulteriormente.

I sintomi più comuni:

  • reflusso acido;
  • mal di stomaco;
  • indigestione;
  • perdita di peso;
  • nausea;
  • bruciore di stomaco;
  • perdita di appetito.

A volte, le ulcere allo stomaco non mostrano sintomi nelle prime fasi. Tuttavia, ci sono vari fattori preoccupanti che possono allarmare:

  • mal di stomaco acuto;
  • feci sanguinolente o vomito.

Si consiglia di consultare un medico il prima possibile in presenza di questi sintomi.

LEGGI ANCHE: Polmonite da piumone, diagnosticato il primo caso.

Quando vedere un medico

medico

Il mal di stomaco e il bruciore di stomaco dopo l’assunzione di cibo sono un brutto segno, soprattutto se comincia a verificarsi spesso.

Tutto deve essere fatto per evitare che le ulcere progrediscano e sanguinino. Ciò sarà visibile nelle feci o nel vomito e accompagnato da forti dolori. Negli scenari peggiori, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

Poi, bisogna migliorare l’alimentazione e lo stile di vita. Qualche consiglio:

  • Lo yogurt probiotico protegge il corpo dai batteri nocivi;
  • Frutta e verdura sono ricche di antiossidanti e hanno qualità antinfiammatorie;
  • Gli alimenti ad alto contenuto di fibre riducono il rischio di sviluppo di ulcere allo stomaco.
  • La vitamina C è il più potente antiossidante presente nella frutta e nella verdura che può bloccare i batteri.