4 alimenti che aiutano a mantenere in salute la tiroide

Questa ghiandola può essere mantenuta efficiente facendo attenzione a quello che si mette nel piatto.

La tiroide è una ghiandola molto importante. Rilascia infatti ormoni fondamentali per regolare diversi processi, che vanno dal metabolismo fino all’utilizzo dell’energia, per non parlare di tutto quello che riguarda il battito cardiaco.

Quando la tiroide non svolge nel modo giusto le sue funzioni, si può avere a che fare con sintomi come l’aumento di peso inspiegabile e l’affaticamento. Per fortuna, grazie ad alcuni cibi, si può mantenere la tiroide in salute e prevenire i problemi appena citati.

LEGGI ANCHE: Problemi alla tiroide? 9 consigli alimentari utili da seguire

Alghe

Quando si parla di alimenti che aiutano a mantenere la tiroide in salute, è impossibile non chiamare in causa le alghe, caratterizzate da un importante contenuto di iodio. Questo minerale è molto importante per favorire il funzionamento della tiroide e per favorire la produzione di ormoni TH.

La carenza alimentare di iodio aumenta il rischio di avere a che fare con ipotiroidismo e gozzo (situazione in cui la ghiandola tiroidea si ingrossa con lo scopo di compensare la carenza di ormoni).

Noci brasiliane

Proseguendo con l’elenco dei cibi che favoriscono l’efficienza della tiroide, è importante soffermarsi sulle noci brasiliane. In questo caso, al centro dell’attenzione c’è il selenio, nutriente fondamentale quando si tratta di regolare gli ormoni tiroidei. Da non dimenticare è altresì la presenza di selenio, altro minerale cruciale per la funzionalità tiroidea.

Aglio

L’aglio è un altro alimento molto utile quando si parla di miglioramento della salute della tiroide. Congeniale quando si tratta di combattere le infiammazioni, è utile per bilanciare gli alimenti ricchi di grassi e carboidrati e favorisce il sostegno del metabolismo degli zuccheri.

Frutti di bosco

La nostra tiroide per funzionare bene ha bisogno di un adeguato apporto di sostanze antiossidanti. A dimostrarlo ci hanno pensato diversi studi, grazie ai quali è stato possibile scoprire che le persone con ipotiroidismo hanno livelli più alti di radicali liberi in corpo.

I frutti di bosco, con la loro importante quantità di antociani, rappresentano un ottimo punto di riferimento quando si tratta di prendersi cura della salute della tiroide partendo da quello che si mette nel piatto.

LEGGI ANCHE: Questi 6 segnali indicano che la tua tiroide non sta funzionando a dovere