Sonia Bruganelli si è sottoposta alla blefaroplastica, cos’è?

Sonia Bruganelli, imprenditrice e coniuge di Paolo Bonolis, si è sottoposta alla blefaroplastica, un ritocco estetico che non ha nascosto. Cos'è? Ecco perché ha ceduto a questo intervento.

Sonia Bruganelli

Sonia Bruganelli, imprenditrice e coniuge di Paolo Bonolis, si è sottoposta alla blefaroplastica, un ritocco estetico che non ha nascosto. Cos’è? Ecco perché ha ceduto a questo intervento.

Blefaroplastica, un ritocco estetico di “ringiovanimento”

Sonia Bruganelli – 48 enne, moglie di Paolo Bonolis e imprenditrice – ha deciso di ricorrere all’intervento di blefaroplastica svelando cosa l’ha spinta a cedere a questo ritocco estetico di “ringiovanimento”, senza tabù e senza preoccuparsi dei pregiudizi che si celano dietro la chirurgia estetica a cui ricorrono molte donne.

Dopo l’intervento, si è mostrata tramite una fotografia postata su Instagram con dei cerotti sugli occhi insieme al suo amico Marco Salvati, autore tv.

La didascalia riporta: “Only the brave!!! (Solo i coraggiosi, ndr) – si legge – Marco Salvati è voluto venire a vedere il miracolo degli occhi che lacrimano. Ed io mi ero stancata di stare a casa. P.s credo di aver esagerato con il copri occhiaie”.

Difatti, la blefaroplastica è una tecnica di chirurgia estetica che elimina le borse sotto agli occhi senza modificarne il taglio.
Insomma, elimina il tessuto in eccesso intorno alle palpebre.

Inoltre, quante donne si lamentano per le proprie occhiaie? La blefaroplastica offre una soluzione.

Come si ottiene la “correzione”?

Con la tossina botulinica, delle occhiaie con l’impianto di grasso autologo prelevato da altra regione corporea (lipofilling), lavato, centrifugato ed eventualmente attivato con fattori di crescita estratti dalle piastrine (Platelets rich plasma).

La blefaroplastica può essere inferiore (correzione della cute e del grasso delle borse eccedenti) o superiore (rimozione di un’ellisse di cute dalla piega palpebrale e contestualmente delle borse di grasso eccedenti).

Nella blefaroplastica superiore le cicatrici non sono visibili a differenza della blefaroplastica inferiore (intervento più delicato), difatti i rischi sono:

1. Sanguinamento.
2. Infezione.
3. Cambio della forma dell’occhio (evento raro).

I rischi e i benefici saranno valutati insieme al chirurgo, tuttavia, scegliere di sottoporsi alla blefaroplastica è un diritto di tutte le donne e nessuna dovrebbe sentirsi giudicata per aver fatto ricorso ad un intervento di chirurgia estetica, di qualsiasi tipo. Le scelte sul proprio corpo appartengono a sé stesse e a nessun altro/a.

LEGGI ANCHE: Prosopagnosia, cos’è la malattia di Enrica Bonaccorti?