Sindrome del tunnel carpale: cause, sintomi e trattamento

Hai dolore, intorpidimento, debolezza o formicolio in una o entrambe le mani? Può essere la sindrome del tunnel carpale.

0

Hai dolore, intorpidimento, debolezza o formicolio in una o entrambe le mani?

Se hai questi sintomi potrebbero essere causati dalla sindrome del tunnel carpale. La condizione si sviluppa quando il nervo mediano, un nervo maggiore che attraversa il braccio, viene compresso nel tunnel carpale.

I fattori che contribuiscono alla sindrome del tunnel carpale includono i movimenti ripetitivi del polso, la frattura del polso e le condizioni infiammatorie, come l’artrite reumatoide.

Si tratta di una condizione che, di solito, scompare in poco tempo ma può peggiorare se non trattata adeguatamente.

CAUSE

A volte, la causa della sindrome del tunnel carpale non può essere stabilita. Se il tuo lavoro prevede movimenti ripetuti delle mani e dei polsi (uso di tastiera e mouso, suonare uno strumento musicale, giocare a tennis, ecc.) potresti avere un rischio più elevato.

Il rischio di sviluppare la sindrome del tunnel carpale, inoltre, è tre volte più alto nelle donne rispetto agli uomini perché gli uomini hanno i tunnel carpali più larghi.

Altri fattori di rischio:

  • ipotiroidismo;
  • diabete;
  • artrite reumatoide;
  • ritenzione di liquidi dovuta alla gravidanza;
  • frattura o lussazione del polso;
  • obesità;
  • insufficienza renale.

SINTOMI

I sintomi di solito si sviluppano lentamente. La sindrome del tunnel carpale comincia con l’intorpidimento e il formicolio nella mano (o nelle mani), in particolare nel pollice e nell’indice, nel mezzo e nell’anulare, e nell’area del palmo intorno a loro (il mignolo è un’eccezione perché è controllato da un nervo diverso).

Altri segni e sintomi:

  • dolore al polso e alla mano;
  • disagio al polso e alla mano che interferisce con il sonno;
  • presa indebolita.

Alcune persone avvertono dolore e fastidio anche all’avambraccio. I sintomi possono manifestarsi raramente all’inizio, ma cominciano a comparire più nel tempo se non si applica alcun trattamento.

[amazon_link asins=’B007M291FY,B00JQM9126,B007M2KEBY,B00006B8IP,B01FQPY7UW,B00HNAQA72,B01LHVAO10,B073P56LLD,B07BKYRRJH’ template=’ProductCarousel’ store=’gianbolab-21′ marketplace=’IT’ link_id=’2ea5f1d2-8c11-11e8-8d89-17ec9aa61170′]

TRATTAMENTO

Se la condizione viene diagnosticata precocemente, può essere migliorata così:

  • indossare una stecca durante la notte e durante il giorno (quando non interferisce con le attività);
  • applicare impacchi freddi per alleviare le infiammazioni e i gonfiori;
  • fare pause frequenti dal lavoro o da altre attività per dare alle vostre mani e ai polsi il riposo sufficiente;
  • apportare modifiche al posto di lavoro per posizionare le mani più comodamente (qui qualche consiglio utile);
  • fisioterapia;
  • assumere antidolorifici da banco per alleviare il dolore;
  • iniezioni di steroidi per ridurre l’infiammazione.

Se le misure sopra descritte non sono sufficienti per migliorare la condizione, il medico probabilmente raccomanderà un intervento chirurgico.

Commenti