Si sottopone a un intervento per ridurre la sudorazione, muore a 23 anni

Una social influencer messicana del fitness è morta dopo essersi sottoposta a un intervento chirurgico per curare l'eccessiva sudorazione ascellare.

Una social influencer messicana del fitness è morta dopo essersi sottoposta a un intervento chirurgico per curare l’eccessiva sudorazione ascellare.

La bodybuilder Odalis Santos Mena, 23 anni, si è recata alla clinica SkinPiel di Guadalajara, in Messico, il 7 luglio per ricevere la procedura miraDry approvata dalla FDA.

Mena era stata precedentemente pagata dalla clinica per promuovere miraDry, un trattamento che prevede l’utilizzo dell’energia termica per eliminare le ghiandole sudoripare.

L’influencer è deceduta dopo aver subito un arresto cardiaco durante l’anestesia per la procedura. I medici non sono riusciti a rianimarla con la RCP.

La famiglia di Mena ha accusato la clinica SkinPiel di «negligenza» e di averla uccisa. Il magazine britannico The Mirror ha riportato che il trattamento sarebbe stato effettuato da non professionisti e che la giovane donna sarebbe stata anestetizzata da un dipendente che non si era mai formato come anestesista.

Il decesso, sempre secondo quanto riportato da The Mirror, sarebbe stato causato dalla combinazione dell’anestesia con un potente farmaco simile agli steroidi che l’influencer stava assumendo. La clinica ha affermato che Mena non ha segnalato che stava assumendo il clenbuterolo.

La morte di Mena è adeesso oggetto di indagine da parte dell’ufficio del pubblico ministero di Jalisco.

L’influencer di Instagram era molto nota nella comunità del bodybuilding. Ha vinto il titolo di Miss e Mr. Hercules del 2019 e il concorso Wellness Fitness Juvenile.