Sentire freddo dopo avere mangiato: le possibili cause

Ti capita di avvertire una sensazione di freddo subito dopo avere mangiato? Esaminiamo le possibili cause.

Ci sono delle condizioni cui dare delle spiegazioni non è immediato. Questa è la volta del freddo dopo aver mangiato, sarà capitato a qualcuno di tua conoscenza o a te.
Una sensazione molte volte benigna che ha le sue origini nel fisiologico processo digestivo oppure nei cosiddetti stati d’ipotensione o d’indigestione.

Processo digestivo e sensazione di freddo

La digestione è un processo funzionale al nostro corpo e che condiziona la percezione del nostro stato di salute.

È lineare il tragitto che deve compiere il cibo dalla bocca al nostro intestino (bocca, esofago, stomaco, intestino tenue e intestino crasso): un viaggio tramite il quale i nutrienti vengono assorbiti ‘respingendo’ tutto ciò che non è necessario, ne assimilabile.

E l’input all’inizio di questo percorso, a partire dalla nostra decisione di mangiare, proviene dal cervello.

Un particolare riferimento all’intestino crasso, il luogo pieno di vasi sanguigni (i villi intestinali) tramite il quale le sostanze nutritive ‘passano’ al sangue per essere poi inviati al fegato tramite la vena porta.

Perché questo riferimento? Per ritornare e non perdere di vista la domanda essenziale: la sensazione di freddo dopo mangiato.

Quello descritto è un lavoro molto accurato ed articolato che richiede il permanere di uno stato nutritivo degli organi interni vitali.

Cosa succede a questo punto?

Il flusso sanguigno sarà ristretto alla periferia dando la conseguente sensazione di ‘freddo’, soprattutto dopo dei pasti abbondanti.

A tal proposito, è consigliato fare dei piccoli pasti durante il giorno, masticare lentamente ed evitare le famose (a volte inevitabili, all’arrivo delle feste) abbuffate.

Indigestione: brividi e sensazione di freddo

E se dopo la grande abbuffata natalizia arriva l’indigestione?

Questa viene definita anche dispepsia che può essere di tipo occasionale o ricorrente/cronica.

È il primo caso ad essere preso in considerazione: quella sensazione di pesantezza, mal di stomaco, nausea, a volte dolori.

Dei sintomi lievi che possono essere ben gestiti in autonomia con farmaci di automedicazione (ad eccezione del secondo caso che richiede un consulto medico mirato).

Abbiamo deciso di soffermarci un attimo sull’indigestione perché oltre alla sintomatologia descritta possono manifestarsi anche sensazioni di freddo, brividi, sudorazione e mal di testa.

Ripercorrendo le possibile cause del sentire freddo dopo mangiato, anche il caso d’ipotensione post-prandiale (drastico abbassamento della pressione dopo mangiato) può favorirne l’insorgenza: la sudorazione fredda ne è l’esempio.

In questo caso è importante sdraiarsi per terra o su un piano orizzontale con le gambe alzate e bere acqua.

In pochi minuti la situazione di normalità fisiologica ritornerà.