Scabbia: cos’è, sintomi e complicazioni

La scabbia è una malattia parassitaria della pelle, altamente contagiosa, che provoca un prurito intenso. Cosa c'è da sapere.

Cosa c'è da sapere sulla scabbia.
Cosa c'è da sapere sulla scabbia.

La scabbia è una malattia parassitaria della pelle, altamente contagiosa, che provoca un prurito intenso. Fortunatamente, esistono trattamenti efficaci per sbarazzarsi degli acari della scabbia.

Che cos’è la scabbia

La scabbia è una malattia parassitaria della pelle causata da un minuscolo acaro. Dopo la contaminazione da parte di una persona infetta, gli acari si sviluppano scavando solchi nella pelle.Le reazioni del sistema immunitario contro questi parassiti provocano un prurito intenso. La scabbia è una malattia comune e altamente contagiosa che colpisce persone di ogni età ed estrazione socioeconomica. Si trasmette principalmente per contatto fisico diretto, pelle a pelle, il più delle volte durante i rapporti sessuali.

Quali sono i sintomi della scabbia?

Il prurito dovuto alla scabbia è pressoché costante e diventa più intenso la sera e la notte.

Si fanno sentire su varie zone: spazi tra le dita, pelle sottile dei polsi, ascelle, gomiti, pancia e zona genitale.

La scabbia provoca anche lesioni cutanee dovute al prurito per i graffi: rughe rosse, croste, persino lesioni simili a eczemi. Spesso altri membri della famiglia hanno gli stessi sintomi perché la scabbia è molto contagiosa.

Ci sono anche – ma più raramente – lesioni causate direttamente dal parassita:

  • solchi che ricordano un filo rosso lungo alcuni millimetri (scavato dall’acaro, questi solchi si trovano più spesso tra le dita, all’interno dei polsi, sul seno o sul pene),
  • minuscole vesciche delle dimensioni di una capocchia di spillo all’estremità di un solco (“vesciche perlate”),
  • grumi o ulcere viola sulla pelle (soprattutto sotto le ascelle, i glutei o i genitali). Possono persistere per mesi, anche dopo la guarigione.

Quali sono le complicazioni della scabbia?

Poiché la scabbia provoca un prurito intenso, è spesso complicata dalla superinfezione delle lesioni da parte dei batteri: “scabbia impetiginizzata. Questa infezione secondaria provoca brufoli e persino gonfiore (linfangite). Più raramente, può verificarsi un’infezione generalizzata.

Inoltre, è comune che la scabbia si sviluppi in lesioni simili a eczemi, sia sotto l’azione del graffio che a causa di trattamenti applicati sulla pelle. Queste lesioni sono trattate con i trattamenti tradizionali per l’eczema.

LEGGI ANCHE: Come mai vengono le emorroidi?