Quante volte bisogna lavarsi le orecchie a settimana?

Ogni quanto bisogna lavarsi le orecchie? Questa è una domanda che nessuno si fa (o quasi) in quanto il gesto di inserire un cotton fioc nell'orecchio è meccanico e automatico.

Ogni quanto bisogna lavarsi le orecchie? Questa è una domanda che nessuno si fa (o quasi) in quanto il gesto di inserire un cotton fioc nell’orecchio è meccanico e automatico.

Secondo gli otorinolaringoiatri, in sintei, dovremmo lavarci le orecchie con un batuffolo di cotone una volta a settimana. E non di più. E per una buona ragione: farlo spesso sarebbe pericoloso.

Innanzitutto perché il cerume fa bene alla salute, in quanto antisettico perché impedisce a germi e batteri di entrare nell’orecchio.

In secondo luogo, perché il tampone di cotone spinge il cerume in profondità nell’orecchio e non lo rimuove realmente, il che può contribuire alla formazione di un tappo.

Il batuffolo può strappare il timpano e lasciare il cotone lì e, inoltre, non è ecologico.

Quindi, come lavare correttamente le orecchie senza un batuffolo di cotone?

Si consiglia di usare un getto d’acqua sottile sotto la doccia, asciguarsi bene dopo, inclinare la testa da un lato all’altro e tamponare con l’asciugamano.

LEGGI ANCHE: Perché le orecchie diventano calde e rosse?