Quali sono le malattie del sangue?

Le malattie e i disturbi del sangue colpiscono una o più parti del sangue gli e impediscono di svolgere il suo lavoro. Molte malattie del sangue sono causate da geni.

Il sangue è un tessuto vivente composto da liquidi e solidi.

La parte liquida, detta plasma, è costituita da acqua, sali e proteine. Più della metà del nostro sangue è plasma. La parte solida del sangue contiene globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.

Le malattie e i disturbi del sangue colpiscono una o più parti del sangue gli e impediscono di svolgere il suo lavoro. Molte malattie del sangue sono causate da geni.

Altre cause comprendono altre malattie del sangue, effetti collaterali dei farmaci e mancanza di determinati nutrienti nella dieta. Le malattie del sangue più comuni sono l’anemia e i disturbi emorragici come l’emofilia.

Esiste un gran numero di malattie del sangue che possono essere classificate in base all’elemento del sangue interessato.

Malattie dei globuli bianchi

  • leucopenia o diminuzione del numero dei globuli bianchi;
  • iperleucocitosi o aumento del numero dei globuli bianchi;
  • leucemia, moltiplicazione anormale dei globuli bianchi (cancro).

Malattie dei globuli rossi

  • anemia o diminuzione della concentrazione di emoglobina;
  • policitemia o sovrapproduzione di globuli rossi;
  • microsferocitosi, una forma anormale di globuli rossi;
  • emoglobinopatia o forma anormale di emoglobina.

Malattie piastriniche

  • trombocitopenia, basso numero di piastrine;
  • aumento del numero di piastrine.

Esistono, infine, anche malattie degli elementi non figurati del sangue, cioè delle proteine ​​o molecole contenute nel plasma. Possiamo citare l’emofilia, l’ipercolesterolemia, il diabete.