Qual è la dose massima di alcol che il corpo può tollerare?

La dose massima di alcol che il corpo umano può tollerare dipende da un insieme di diversi fattori. In questo articolo vi diremo quali.

La dose massima di alcol che il corpo umano può tollerare dipende da un insieme di diversi fattori e non è la stessa per gli uomini e le donne. Di seguito approfondiremo questo argomento.

Bevande alcoliche ed etanolo

Gli alcolici sono bevande costituite principalmente da acqua ed etanolo, alle quali si aggiungono altre sostanze in concentrazione minima (ad esempio, aromi, coloranti, antiossidanti).

L’etanolo, anche chiamato alcol etilico, è una sostanza che risulta tossica per il corpo umano a seconda delle quantità ingerite. I danni, infatti, divengono evidenti soltanto quando viene superata una certa soglia, mentre il consumo moderato può essere tollerato.

Quest’ultimo corrisponde a 2-3 Unità Alcoliche (U.A.) al giorno per gli uomini e a 1-2 Unità Alcoliche circa per le donne. Ma a quante bevande alcoliche corrispondono?

Unità alcolica e consumo di bevande

Una U.A. – Unità Alcolica equivale a 12 grammi di etanolo, pari ad un piccolo bicchiere di vino di media gradazione (circa 125 ml) o a 40 ml di superalcolico.

Di seguito, vi proponiamo una lista di unità alcoliche per bevanda [Fonte: INRAN]:

• Vino da pasto (11 gradi, un bicchiere da 125ml): 1 U.A
• Vino da pasto (13,5 gradi, un bicchiere da 125ml): 1,1 U.A
• Birra (4,5 gradi, una lattina da 330ml): 1 U.A
• Birra doppio malto (8 gradi, un boccale da 200ml): 1 U.A
• Aperitivi alcolici (20 gradi, un bicchierino da 75ml): 1 U.A
• Cognac, Grappa, Vodka (40 gradi, un bicchierino da 40ml): 1,1 U.A

Inoltre, per capire quanto alcol è possibile tollerare, dobbiamo tenere conto di questi fattori:

• della quantità di alcol ingerita
• del sesso e del peso della persona
• della quantità di acqua corporea
• della capacità individuale di metabolizzare l’alcol
• dell’abitudine ad assumere bevande alcoliche

In ogni caso, l’alcol può danneggiare anche chi non presenta i tipici sintomi della sbornia. È consigliato, quindi, mantenere un consumo responsabile.

LEGGI ANCHE: Le uova fanno bene o male a chi ha il diabete?