Primo morto per la sigaretta elettronica a New York, il sindaco Cuomo lancia l’allarme

A New York è morto il primo minorenne per gli effetti della sigaretta elettronica.

0

A New York è morto il primo minorenne per gli effetti della sigaretta elettronica.

Lo ha annunciato il governatore Andrew Cuomo, rivelando il caso di un ragazzo di 17 anni del Bronx che era caduto nella dipendenza della cosiddetta ‘vape’, la sigaretta elettronica diventata la nuova emergenza tra gli adolescenti.

I genitori devono sapere – ha detto Cuomo – così come i ragazzi, che state giocando con la vostra vita fumando quel tipo di roba. Ve lo dice uno che da giovane e stupido ha fumato e che continua a combatterne le conseguenze. Questo succede nel migliore dei casi, nel peggiore il ‘vape’ ti uccide. Non è regolamentato, non è testato. Non sapete cosa state fumando“.

La vittima sarebbe diventata dipendente di una sigaretta dove, tra i vari componenti, c’era tabacco elettronico a base di marijuana. In tutti gli Usa ci sono stati mille casi di malattia grave, con diciotto decessi. Solo nello Stato di New York si sono registrati centodieci ricoveri, dei quali ventuno solo in città. A Manhattan sono oltre diecimila gli adolescenti che usano la sigaretta elettronica

Commenti