Pomodori: meglio conservarli in frigo o a temperatura ambiente?

Secondo un recente studio condotto presso l'Università di Gottinga, la temperatura non è un fattore influente nella conservazione dei pomodori.

Ricchi di sostanze antiossidanti, i pomodori rappresentano una delle principali alternative per chi vuole mangiare in maniera sana. Quando li si acquista, è naturale chiedersi se sia il caso o meno di conservarli in frigo. Da uno studio tedesco arriva una risposta a questa domanda. firma

LEGGI ANCHE: Quanto sale dovremmo consumare ogni giorno secondo la scienza?

Come conservare i pomodori?

pomodori

A chiarire le idee di chi vuole capire come è meglio conservare i pomodori – se in frigo o a temperatura ambiente – ci ha pensato un gruppo di ricercatori dell’Università di Gottinga. I dettagli del loro lavoro sono stati pubblicati sulle pagine della rivista Frontiers in Plant Science.

Gli esperti in questione hanno condotto dei test che hanno permesso di raggiungere una conclusione molto importante: quando si tratta di conservazione dei pomodori, la temperatura non è così influente.

Questa scoperta è stata fatta tenendo un campione di pomodori in due condizioni: in frigorifero ed esposti a una temperatura pari a 7°C. Alla fine dell’esperimento, non sono state trovate differenze né dal punto di vista del sapore, né per quel che concerne la resistenza nel tempo dell’ortaggio.

I ricercatori hanno però individuato un fattore in grado di cambiare le cose: la qualità del pomodoro. Inoltre, hanno sottolineato che, in generale, più breve è il periodo di conservazione, migliore è il sapore dell’ortaggio.

Alla luce di quanto appena specificato, se i pomodori appena acquistati sono di qualità non è il caso di crucciarsi se si sceglie di conservarli in frigorifero piuttosto che a temperatura ambiente. Il risultato finale in cucina sarà comunque ottimo!

LEGGI ANCHE: Cosa succede al nostro corpo se beviamo il tè al cinorrodo?