Pidocchi: come riconoscerli ed eliminarli dalla testa dei bambini

Chiunque può essere colpito dai pidocchi ma i soggetti più esposti sono i bambini. Ecco alcune cose da sapere.

0
pidocchi

I pidocchi sono piccolissimi insetti – della dimensione di un seme di sesamo – che si attaccano ai capelli, dove depositano le proprie uova.

Chiunque può essere infestato dai pidocchi ma è più comune nei bambini dai 3 agli 11 anni.

I pidocchi si diffondono tramite contatto diretto che può avvenire attraverso la condivisione di pettini, cappelli, nastri e spazzole per capelli, ecc.

I pidocchi, inoltre, possono usare come ‘sponde’ cuscini, asciugamani, vestiti e coperte.

SEGNI E SINTOMI

Il bambino non può avvertire il morso dei pidocchi ma può avere su di sé uno dei seguenti segni:

  • avverte prurito sul cuoio capelluto;
  • ha la sensazione di qualcosa che gli striscia sulla testa;
  • piccole macchie di sangue sul cuoio capelluto che possono infettarsi.

DIAGNOSI

La presenza dei pidocchi può essere diagnostica da un operatore sanitario che esamina il cuoio capelluto e i capelli del bambino. Di norma fa uso di un pettine a denti stretti per raccogliere i pidocchi ed esaminarli con un microscopio.

CURA

Esiste un farmaco usato per uccidere i pidocchi ed è disponibile in farmacia senza ricetta. Di norma è come uno shampoo normale da usare come indicato all’interno della confezione.

Se ad utilizzarlo è una donna in gravidanza o in fase di allattamento, è meglio rivolgersi al proprio medico di fiducia prima di applicare il medicinale sulla testa del bambino.

Potrebbe essere necessario usare il farmaco lungo un periodo di 7 – 10 giorni.

Contestualmente, possono essere anche somministrati altri farmaci per ridurre il prurito o l’infiammazione.

COME SI GESTISCONO I PIDOCCHI

  • I capelli bagnati del bambino si pettinano con un pettine a denti stretti ogni 3 o 4 giorni per 2 settimane. Lo scopo è rimuovere tutti i pidocchi dopo che si sono schiuse le uova. La pettinatura umida può essere l’unico trattamento raccomandato per i bambini di età inferiore ai 2 anni. Per aiutare a rimuovere le uova, i capelli del bambino vanno immersi in acqua e aceto bianco. Dopodiché, bisogna avvolgere un asciugamano intorno alla testa del bambino per 15 minuti. Rimuovere l’asciugamano e pettinare i capelli con il pettine a denti.
  • Ricordare al bambino di non graffiare il cuoio capelluto. Questo può causare sintomi peggiori. Tagliare le unghia o fare indossare guanti se il graffio è un problema.
  • Non rasare i capelli del bambino. Non utilizzare prodotti che si usano per gli animali da compagnia, acetone, candeggina, cherosene o altri prodotti infiammabili per uccidere i pidocchi.

COME PREVENIRE LA DIFFUSIONE DEI PIDOCCHI

Controllare ciascun membro della famiglia nel caso di uno di essi è stato infestato dai pidocchi. Non condividere oggetti personali o biancheria da letto.

Lavare tutti gli abiti, gli asciugamani e la biancheria da letto in acqua calda e saponata.

Gli oggetti che non possono essere lavati o puliti a secco devono essere sigillati in un sacchetto di plastica ermetico per 2 settimane.

Disinfettare gli oggetti personali. Lavare i pettini dei pidocchi.

Informare la scuola o il centro di assistenza all’infanzia.

I bambini che possono essere stati esposti ai pidocchi devono essere analizzati e tornare a scuola dopo che è stata usata la medicina.

Commenti