Perché si fa tanta cacca? 9 cause comuni

Alcune abitudini intestinali variano da una persona all’altra. Non esiste un numero esatto di volte in cui una persona dovrebbe usare il bagno. Mentre alcune persone possono passare alcuni giorni senza un regolare movimento intestinale, altre fanno la cacca in media una o due volte al giorno.

Ci sono una serie di ragioni per cui i movimenti intestinali possono diminuire o aumentare, comprese le abitudini alimentari e l’attività fisica. Un aumento dei movimenti intestinali giornalieri non è necessariamente motivo di allarme a meno che non sia accompagnato da altri sintomi spiacevoli.

BreakingNews24 su Telegram: il canale delle notizie dell’ultim’ora, iscriviti ora!

9 cause di cacca eccessiva

1. Dieta

I movimenti intestinali regolari sono un segno positivo che il tuo sistema digestivo funziona correttamente. Se hai recentemente cambiato le tue abitudini alimentari e mangi più frutta, verdura e cereali integrali, potresti aver visto un aumento dei movimenti intestinali. Questo perché questi alimenti contengono alcuni tipi di fibre alimentari. La fibra è un elemento necessario nella tua dieta perché:

  • aiuta a mantenere i livelli di zucchero nel sangue;
  • aiuta a prevenire le malattie cardiache;
  • migliora la salute del colon.

Oltre a migliorare la salute dell’apparato digerente, una dieta ricca di fibre aiuta ad aumentare le dimensioni delle feci e ad ammorbidirle per prevenire la stitichezza.

Una maggiore assunzione di acqua può anche contribuire a fare la cacca eccessiva perché l’acqua viene assorbita dalle fibre e aiuta a eliminare i rifiuti dal corpo.

2. Esercizio

L’esercizio fisico regolare o un aumento dell’attività fisica possono regolare i movimenti intestinali. L’esercizio fisico migliora i processi digestivi e aumenta le contrazioni muscolari nel colon che aiutano a muovere le feci più regolarmente.

Se sei stitico, l’esercizio fisico può aiutare ad alleviare i sintomi e farti fare la cacca più regolarmente.

3. Troppo caffè

Se sei un accanito bevitore di caffè, potresti notare che devi usare il bagno subito dopo la tua prima tazza. Questo perché la caffeina stimola l’attività muscolare dell’intestino crasso. La caffeina provoca un effetto lassativo e aiuta a muovere le feci attraverso il colon.

4. Stress

Lo stress e l’ansia possono alterare il programma e la regolarità intestinale. Quando sei sottoposto a una notevole quantità di stress, la funzione del tuo corpo diventa sbilanciata e può cambiare il tuo processo digestivo e la velocità. Ciò può causare un aumento dei movimenti intestinali con diarrea. Tuttavia, in alcuni, lo stress e l’ansia possono causare un rallentamento dei movimenti intestinali con costipazione.

5. Mestruazioni

Il ciclo di una donna può innescare più movimenti intestinali. Gli scienziati ritengono che i livelli più bassi di ormone ovarico (estrogeni e progesterone) intorno alle mestruazioni possano essere correlati alle prostaglandine uterine che provocano i crampi nell’utero, che potrebbero essere correlati ai sintomi nell’intestino crasso. Con i tuoi crampi all’intestino crasso, sei incline ad avere più movimenti intestinali.

6. Farmaci

Se di recente hai iniziato a prendere nuovi farmaci o una terapia antibiotica, la regolarità intestinale potrebbe cambiare. Gli antibiotici possono alterare il normale equilibrio dei batteri che vivono nel tratto digestivo. Altri farmaci possono stimolare il movimento gastrointestinale. Di conseguenza, potresti notare che fai molta più cacca o che hai sintomi di diarrea.

Gli antibiotici o alcuni farmaci potrebbero alterare la regolarità intestinale durante il periodo di assunzione. In genere, le feci molli associate all’uso di antibiotici si risolvono entro pochi giorni dalla fine del trattamento. Visita immediatamente il tuo medico se il tuo programma di cacca non torna alla normalità o è accompagnato da altri sintomi preoccupanti.

7. Celiachia

Allergie o intolleranze alimentari come la celiachia possono farti fare più cacca. La celiachia è una malattia autoimmune che fa sì che il tuo corpo risponda negativamente al glutine. Il glutine si trova prevalentemente nei prodotti a base di grano, segale e orzo.

Se hai un’intolleranza al glutine dovuta alla celiachia, avrai una risposta autoimmune quando ingerisci cibi contenenti glutine. Ciò può causare danni al rivestimento dell’intestino tenue nel tempo, portando al malassorbimento dei nutrienti.

Oltre alla cacca eccessiva, la celiachia può causare o manifestarsi insieme ad altri sintomi spiacevoli, parlane con il tuo medico.

8. Morbo di Crohn

Il morbo di Crohn è una forma di malattia infiammatoria intestinale. È una malattia autoimmune che può causare infiammazione e disagio all’interno del tratto digestivo, che va dall’interno della bocca all’estremità dell’intestino crasso. Questa infiammazione può causare una serie di sintomi tra cui:

  • cacca eccessiva;
  • grave diarrea;
  • feci sanguinolente;
  • piaghe alla bocca;
  • dolore addominale;
  • perdita di appetito;
  • perdita di peso;
  • fatica;
  • fistola anale.

9. Sindrome dell’intestino irritabile

La sindrome dell’intestino irritabile è un disturbo gastrointestinale che colpisce la frequenza dei movimenti intestinali. Ci sono una serie di fattori di rischio per lo sviluppo di IBS, incluso il modo in cui muovi il cibo attraverso il tratto gastrointestinale.

L’IBS provoca anche altri sintomi come:

  • gonfiore;
  • dolore addominale;
  • feci molli con diarrea o feci dure con costipazione;
  • impulsi improvvisi di evacuare.

Se volete restare aggiornati, seguiteci su Facebook cliccando qui.

LEGGI ANCHE: Demenza vascolare, cos’è, sintomi, prevenzione