Perché il donatore universale può donare il sangue a chiunque?

Un donatore universale è una persona che può donare il sangue a chiunque. Si tratta di un individuo con gruppo sanguigno O e RH negativo.

Un donatore universale è una persona che può donare il sangue a chiunque. Si tratta di un individuo con gruppo sanguigno O e RH negativo.

I globuli rossi delle persone del gruppo O non hanno né l’antigene Al’antigene B. Se un donatore di sangue è, ad esempio, del gruppo A, i suoi globuli rossi portano antigeni A e saranno riconosciuti come estranei nei riceventi del gruppo B o O che posseggono anticorpi anti-A: le cellule del sangue del donatore verrebbero distrutte dal sistema immunitario del ricevente per emolisiprematura distruzione e pertanto una riduzione della vita media dei globuli rossi (< 120 giorni) – e la trasfusione sarebbe, quindi, un fallimento. L’emolisi può avere gravi conseguenze per il ricevente.

Il sistema del gruppo sanguigno ABO è stato scoperto nel 1900 da Karl Landsteiner, premio Nobel per la medicina nel 1930. L’esperto ha osservato l’agglutinazione (congiunzione più o meno durevole o evidente di elementi eterogenei) dei globuli rossi in presenza di siero umano. Inoltre, ha dedotto l’esistenza di due antigeni chiamati A e B sui globuli rossi.

Infatti, il ​​sistema ABO corrisponde alla presenza sulla membrana dei globuli rossi dei polisaccaridi: questi zuccheri dipendono dalla presenza di alcuni enzimi.

Il sistema Rhesus si basa sulla presenza (rhesus positivo) o assenza (rhesus negativo) dell’antigene D sui globuli rossi. Il suo nome deriva dalla scimmia macaco rhesus in cui è stato descritto questo sistema di gruppi sanguigni.