Perché ci ammaliamo più facilmente quando fa freddo?

Perché è più facile ammalarsi quando l'aria si fa più fredda? Sì, c'è più di un motivo. Ecco quali.

Perché è più facile ammalarsi quando l’aria si fa più fredda?

Secondo il dott. Robert Glatter, che lavora al Lenox Hill Hospital di New York, negli Stati Uniti “le statistiche indicano che i virus proliferano e sopravvivono più facilmente a temperature basse e con il freddo che può abbassare le nostre difese immunitarie è più probabile stare male“.

Come riportato su Maxisciences.com, secondo uno studio, i ricercatori hanno scoperto che i rinovirus sono particolarmente popolari nelle temperature fredde e secche. Il virus dell’influenza ne trae beneficio anche in inverno perché il freddo gli darebbe uno “strato protettivo“.

LEGGI ANCHE: Bambino di 9 anni dà da mangiare a uno squale e viene ferito.

raffreddore

La nostra capacità di combattere i virus sarebbe inferiore anche in inverno. Alcuni scienziati ritengono che il freddo riduca le dimensioni delle nostre vene, influenza il sistema immunitario. Inoltre, il freddo rende più difficile per i nostri leucociti (i globuli bianchi) raggiungere le mucose dove i rinovirus possono depositarsi, rendendo più difficile per il nostro corpo difendersi. La mancanza di luce solare durante l’inverno può causare le carenze di vitamina D che ci aiuta a mantenere la buona salute del nostro sistema immunitario.

In inverno, poi, trascorriamo naturalmente più tempo al chiuso che in estate, quando le temperature sono più miti. Ciò ha l’effetto di facilitare la trasmissione del virus perché è noto che la tosse può espellerlo fino a 1,8 metri. I rinovirus, poi, possono vivere per una settimana al chiuso.

LEGGI ANCHE: Quali sono i nomi preferiti dai genitori italiani.