“Non soffro più per i crampi mestruali grazie al sangue del ciclo sulla mia faccia”

Ne è convinta la 26enne australiana Yazmina Jade Adler. Ecco la sua singolare storia.

0

Dopo aver sofferto di forti dolori mestruali, all’australiana Yazmina Jade Adler era stato consigliato di assumere la pillola anticoncenzionale per regolare il suo ciclo e, di conseguenza, per ridurre il disagio patito.

Un giorno, però, un incontro casuale ha convinto la donna a usare il proprio sangue mestruale come soluzione.

La 26enne, apparsa in televisione, ha spiegato: “Uso questo rimedio da un anno e i miei crampi sono scomparsi. Ogni mese, creo uno spazio rituale per i farmaci e uso il sangue per ‘connettermi’ mettendolo sulla mia mano o sul mio terzo occhio. Ed è così che ho alleviato il dolore“.

Per Yazmina, infatti, il sollievo sarebbe frutto della combinazione tra il sangue mestruale e la meditazione, spiegando che, quando ci si dedica, mette una mano sul cuore e l’altra sul grembo.

Quello che faccio è prendermi una pausa, stare con me stessa – ha aggiunto la donna, come raccontato da Vt.comeditare, connettermi con il mio corpo ed è come se il mio dolore se ne andasse“.

La ventiseienne ha dichiarato che ha deciso di condividere la sua storia per aiutare altre donne con il suo stesso problema.

So cosa passano le donne – ha spiegato la donna che raccoglie il sangue del suo ciclo usanso una coppetta mestruale – conosco il dolore e la vergogna e sono vicina a chi sta lottando“.

La donna ha raccontato di avere avuto l’idea di usare il sangue mestruale per alleviare i suoi crampi da una sciamana che le disse che avrebbe potuto risolvere il suo problema se si fosse ‘connessa’ al suo sangue.

Ho deciso di provare e non appena ho cominciato a farlo è stato come se provassi un effetto curativo del del tipo ‘oh, non ho più bisogno di vergognarmi per questo’“, ha aggiunto.

Commenti