Crampi mestruali, 5 modi per alleviare i dolori

Più della metà delle donne con il ciclo mestruale lamenta crampi mestruali. Ecco 5 modi per alleviare i dolori.

Più della metà delle donne con il ciclo mestruale lamenta i dolori conseguenti ai crampi mestruali. Altrimenti noti come dismenorrea, di solito questi crampi non rappresentano un segno di una grave condizione di salute ma possono mettere un freno allo stile di vita delle donne che ne soffrono.

Quindi, per aiutare ad alleviare il dolore, ecco 5 consigli sicuri ed efficaci con una premessa importante: se i crampi mestruali sembrano gravi o se non si prova sollievo nonostante l’avere sperimentato i seguenti metodi, è opportuno consultare un medico per escludere problemi di salute più seri.

Migliorare l’alimentazione aiuta ad alleviare i crampi mestruali

Una ricerca ha dimostrato che la riduzione del grasso e l’aumento delle verdure nell’alimentazione possono alleviare i crampi mensili. Ciò perché una dieta a basso contenuto di grassi riduce i livelli complessivi di infiammazione nel corpo. Una dieta vegetariana a basso contenuto di grassi, inoltre, non solo aiuta la salute in generale ma può avere anche un effetto indiretto ma evidente sui crampi mestruali.

Usare un antidolorifico per ridurre l’infiammazione

Non tutte le donne vorrebbero ricorrere ai farmaci ma l’uso moderato di un farmaco antinfiammatorio non steroideo (NSAID), come l’ibuprofene o il naprossene, può aiutare ad alleviare i dolori. I crampi mestruali, infatti, si verificano a causa del rilascio di sostanze chiamate prostaglandine e i FANS riducono la loro produzione, l’infiammazione e il dolore.

Tuttavia, c’è anche una soluzione naturale (che non contiene quindi farmaci): cerotti riscaldanti che, una volta applicati sull’area, donano un rapido sollievo da dolori e crampi.

Vuoi provare i prodotti? Puoi acquistarli qui.

Usare alcune erbe per calmare i crampi

Alcuni tè possono aiutare ad alleviare i crampi mestruali.

La ricerca sui tè alle erbe per il sollievo dal dolore mestruale è ancora poco significativa ma i tè sono stati usati tradizionalmente per lo scopo. Poiché alcune delle erbe possono agire come estrogeni, è sempre meglio chiedere al medico di fiducia prima di consumarne uno, soprattutto in caso di storia di cancro correlato agli ormoni o di uso di farmaci che fluidificano il sangue.

Un esempio di tisana che le persone usano per il disagio mestruale è la corteccia di salice bianco. Fare bollire 2 cucchiaini di corteccia in una tazza d’acqua, fare sobbollire per circa 15 minuti e bere la bevanda tre volte al giorno. Attenzione, però, di evitare questo rimedio se si stanno assumendo diuretici per la pressione sanguigna.

Anche il tè con olio di menta piperita può aiutare.

Olio di pesce e vitamina B1

Un altro percorso naturale per il sollievo dai crampi è l’assunzione di integratori di olio di pesce e vitamina B1, come scoperto da una ricerca pubblicata nel settembre 2014 sul Global Journal of Health Science. Gli scienziati, infatti, hanno assegnato a 240 adolescenti con crampi mestruali e altri dolori di assumere B1 e olio di pesce, solo B1 e solo olio di pesce e un placebo. Le ragazze hanno assunto, nello specifico, 100 milligrammi (mg) al giorno di B1 e 500 mg al giorno di integratori di olio di pesce.

Ebbene, quando le partecipanti hanno parlato del dolore, chi ha assunto olio di pesce, B1 o entrambi hanno riscontrato meno dolore rispetto al gruppo a cui è stato somministrato il placebo.

LEGGI ANCHE: Tachicardia, 5 modi per rallentare il battito del cuore.