Mangiare troppo riso potrebbe essere pericoloso: il nuovo studio britannico

A dirlo è una recente ricerca condotta da un team attivo presso l'Università di Manchester.

Secondo un recente studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università di Manchester, mangiare troppo riso potrebbe essere pericoloso per la salute. Il motivo è legato al fatto che questo alimento – per essere precisi i suoi grani – è caratterizzato da quantità minime di arsenico.

Questo componente è collegato, dati scientifici alla mano, a un rischio maggiore di avere a che fare con problemi cardiovascolari anche molto pesanti. Gli esperti hanno fatto presente che esiste un’associazione significativa tra elevata mortalità cardiovascolare e il consumo di riso inorganico contenente arsenico.

Secondo il loro punto di vista, chi ha la tendenza a consumare gtrandi quantità di riso ha il 6% di rischio il più di avere a che fare con problemi cardiovascolari anche gravi.

Il dato che impressiona

A colpire in questa ricerca ci ha pensato soprattutto un dato, ossia quello che parla di 50.000 morti all’anno causati da questa situazione. A questo punto, viene da chiedersi come consumare il riso senza rischi. Oltre a moderare le quantità, è importante concentrarsi su specifiche varietà, ossia il riso basmati e il riso lucidato, note per essere caratterizzate da dosi di arsenico inorganico decisamente più basse.

LEGGI ANCHE: Feta e mozzarella: quale scegliere? Quale fa più bene alla salute?