Mangiare i noccioli della ciliegia è molto pericoloso! Ecco perché

La disavventura capitata a un giovane inglese è il pretesto ideale per avvertire sulla pericolosità dei noccioli delle ciliegie (e di altri frutti).

0
ciliegie

Ciliegie, prugne, albicocche e pesche sono spesso protagoniste dei cesti di frutta.

E, in considerazione dell’alto potenziale nutrizionale di questi frutti, sarebbe sbagliato non inserirli nell’alimentazione di tutti i giorni. Ciò, però, non significa che bisogna strafogarsi.

Lo dimostra la disavventura capitata a Matthew Crewe, inglese di 28 enne, che ricorda che i noccioli non vanno assolutamente mangiati.

Il giovane uomo, infatti, ha ‘divorato’ le ciliegie con i noccioli: non si è accontentato di deglutire il frutto ma lo ha per giunta masticato. Una pessima idea che gli poteva costare la vita.

Come raccontato da The Independent, infatti, dieci minuti dopo l’ingestione, l’inglese è stato sopraffatto da un improvviso stato di stanchezza, mal di testa e febbre. La corsa in ospedale è stata inevitabile e la diagnosi è stata inquietante: avvelenamento da cianuro.

Nulla, però, di sorprendente: molto noccioli, come i semi della mela, contengono amigdala.

Quest’ultima, una volta ingerita, si trasforma in cianuro di idrogeno (o acido cianitrico) e provoca molti sintomi, a seconda della quantità: capogiri, convulsioni e arresto cardiaco.

Comunque, niente panico se voi o il vostro bambino ingerite accidentalmente un nocciolo di ciliegia. Basta non superare il rapporto 1 – 1,5 milligrammi per chilogrammo. Quindi, una persona che pesa 60 chilogrammi non dovrebbe ingerirne più di 90 mg. Insomma, per avvelenarsi, bisogna mangiare molte ciliegie con il nocciolo.

E com’è finita al giovane inglese? I medici lo hanno prontamente curato e se l’è cavata…

Commenti