Malattia di Sever: cos’è, sintomi, cause, diagnosi, trattamento

Si tratta di una malattia infiammatoria che riguarda i giovanissimi dagli 8 ai 13 anni.

Quando si parla di malattia di Sever, si inquadra una patologia nota anche con il nome di epifisite del calcagno. Nelle prossime righe, vediamo bene di cosa si tratta, da cosa è causata e come si manifesta.

Cos’è

La malattia di Sever è un’infiammazione che interessa la zona del calcagno. Nello specifico, si tratta di un problema che coinvolge il nucleo di accrescimento di questa parte del piede. Particolarmente frequente nei bambini di età compresa tra gli 8 e i 13 anni, si manifesta spesso tra i soggetti di sesso maschile.

LEGGI ANCHE: Mal di schiena e smartworking: tutti i consigli per combattere il dolore

Cause

Le cause della malattia di Sever sono soprattutto di natura infiammatoria. Questa patologia, infatti, fa la sua comparsa a seguito di sollecitazioni frequenti del nucleo di accrescimento del calcagno. Alla base di tutto è possibile trovare il rapido accrescimento osseo di questa parte del piede, un processo più veloce rispetto a quello dei tendini. Questi ultimi, diventano troppo corti, stringendo eccessivamente l’area attorno all’osso. Il risultato? Un maggior rischio di infiammazioni a carico del tendine d’Achille.

Sintomi

Come sopra specificato, la malattia di Sever si manifesta con l’insorgenza di un forte dolore a livello del calcagno. I livelli di intensità più fastidiosi si hanno in concomitanza dell’esercizio dell’attività sportiva. Da non dimenticare è altresì che, in alcuni frangenti, il dolore può insorgere anche durante una semplice camminata.

Diagnosi

La diagnosi prevede un approccio clinico. Durante la visita, l’ortopedico, a seguito della palpazione, evidenzia la rigidità del tendine di Achille.

Trattamento

Il trattamento della malattia di Sever può prevede diversi approcci. Tra questi è possibile citare il riposo, ma anche il ghiaccio, così come il ricorso a farmaci antidolorifici. In caso di prescrizione da parte dello specialista, si può procedere anche con esercizi di stretching specifici al polpaccio. no firma

LEGGI ANCHE: Morbo di Ledderhose: cos’è, sintomi, cause, trattamento