Quello che devi sapere sul lupus, malattia autoimmune

Il lupus è una malattia autoimmune cronica che può danneggiare qualsiasi parte del corpo (pelle, articolazioni e/o organi).

0
lupus

Il lupus è una malattia autoimmune cronica che può danneggiare qualsiasi parte del corpo (pelle, articolazioni e/o organi). Essendo cronica, quindi, i segni e i sintomi tendono a presentarsi dalle sei settimane a molti anni.

In caso di lupus, qualcosa va storto nel sistema immunitario, la parte del corpo che combatte virus, batteri e germi. Normalmente, infatti, i nostri sistemi immunitari producono proteine ​​chiamate anticorpi che proteggono il corpo dagli invasori.

Per autoimmunità, invece, s’intende che il sistema immunitario non può distinguere tra gli invasori stranieri e i tessuti sani del corpo. Di conseguenza, esso crea auto-anticorpi che attaccano e distruggono anche i tessuti sani.

Questi auto-anticorpi causano infiammazione, dolore e danni in varie parti del corpo.

Ecco cos’altro bisogna sapere:

  • Il lupus non è contagioso, nemmeno tramite contatto sessuale.
  • Il lupus non è connesso al cancro. Il cancro è una malattia che riguarda tessuti maligni e anomali che crescono rapidamente e si diffondono in quelli circostanti. Il lupus, inveve, è una malattia autoimmune. Tuttavia, alcuni trattamenti per il lupus possono includere farmaci immunosoppressori che vengono utilizzati anche nella chemioterapia.
  • Il Lupus non è connesso con l’HIV o con l’AIDS. In entrambi i casi il sistema immunitario è inattivo; nel lupus, invece, è troppo attivo.
  • Il lupus può essere lieve e altamente pericoloso per la vita. Da qui la necessità di ricorrere alle visite mediche. La maggioranza delle persone con lupus può condurre una vita piena.
  • Si stima che 5 milioni di persone in tutto il mondo abbiano una forma di lupus.
  • Il lupus colpisce soprattutto donne di età fertile. Tuttavia, anche gli uomini, i bambini e gli adolescenti sviluppano il lupus. La maggior parte delle persone con il lupus sviluppa la malattia tra i 15 e i 44 anni.
  • Le donne di colore hanno una probabilità doppia o tripla di sviluppare il lupus rispetto ai caucasici.
  • Persone di tutte le razze e gruppi etnici possono sviluppare il lupus.

Commenti