Laurea in psicologia: diventa abilitante anche se conseguita online

Ottime notizie per tutti gli aspiranti psicologi: con la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale della legge n. 163/2021, la laurea in psicologia diventa abilitante, anche se conseguita online. Si tratta di una novità che presuppone molti cambiamenti in seno al processo e al percorso che consente al laureato di iscriversi all’albo professionale degli psicologi e di praticare la propria professione. Queste e altre informazioni verranno approfondite di seguito, così da dare modo a chi è interessato di ottenere una panoramica chiara sulle ultime novità.

La laurea sarà sufficiente per iscriversi all’Ordine

La sopracitata legge prevede quanto segue: il percorso universitario in psicologia consentirà di ottenere, al termine degli studi e previo superamento di una prova finale valutativa, l’accesso diretto all’albo professionale degli psicologi. Ciò vuol dire che non sarà più necessario affrontare il tirocinio post-lauream, come invece accadeva in passato: il tirocinio stesso, infatti, verrà integrato all’interno dei corsi di laurea, con la possibilità di acquisire un numero di crediti formativi pari ad almeno 30 CFU. Per sintetizzare in modo ulteriore la questione, basterà la laurea per ottenere l’abilitazione allo svolgimento della professione di psicologi.

Una nuova legge che vale anche per le lauree online in Psicologia

Essendo le università telematiche di pari livello rispetto a quelle tradizionali, se si parla degli atenei riconosciuti dal MIUR, la nuova legge riguarderà anche i titoli di studio conseguiti da remoto. Di conseguenza, oggi chiunque può scegliere un corso di laurea in psicologia online e avere la certezza di poter approfittare del “rito abbreviato” per l’accesso all’ordine degli psicologi. Questa opportunità riguarda non solo le lauree in psicologia, ma anche altre abilitazioni come i veterinari, i geometri, i farmacisti e i dentisti. Ci si trova dunque di fronte ad una vera e propria rivoluzione, approvata dal Parlamento in seguito alla presentazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Un piano progettato, appunto, con lo scopo di favorire l’abilitazione in alcune professioni in particolare, così da dare maggiori chance ai giovani che approcciano il mondo del lavoro.

Per l’attuazione della riforma servirà attendere ancora

Le carte sono state presentate e approvate, quindi non ci sono dubbi: la laurea in psicologia, anche se conseguita on line con tutti i vantaggi del caso, diventerà abilitante per la professione e consentirà di facilitare l’ingresso dei giovani psicologi nel mondo del lavoro. Di contro, per l’effettiva attuazione di questa modifica, sarà necessario attendere ancora alcuni mesi. Questo per dare la possibilità al MIUR e al Ministero della Salute di riformare i corsi di laurea in oggetto, inserendo come detto il tirocinio all’interno del percorso di studio. Si tratta di un passo fondamentale per poter concretizzare, nei fatti, le proposte approvate dal parlamento con la pubblicazione della legge n.163/2021 l’8 novembre dello scorso anno.