L’attività fisica cambia la forma del cuore, ecco perché secondo uno studio

Sia per motivi di salute che per ragioni estetiche, praticare sport cambia la linea ma non solo. Ecco cos'ha scoperto uno studio.

0

Quando gli astronauti sono nello spazio, i loro cuori cambiano forma, aumentando il rischio di malattie cardiovascolari.

Secondo un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Proceedings of National Academy of Science, anche l’attività fisica cambia la forma del cuore.

In particolare, come riportato su Pourquoidocteur.fr, negli atleti che praticano sport di resistenza, il cuore si allarga (i ventricolo diventano più lunghi), consentendogli di pompare più sangue e più a lungo. Quindi, non cambia solo la linea quando si fa attività fisica.

I ricercatori hanno reclutato 160 adulti che praticavano esercizi diversori: corridori di distanze lunghe, calciatori, agricoltori e adulti sedentari americani. Inoltre, sono stati coinvolti anche 43 scimpanzé.

Ebbene, sono state evidenziate delle differenze: il cuore era più grande nei corridori mentre i vasi sanguigni erano più stretti in chi svolgeva attività fisica con sforzi ad alta intensità con intervalli.

Di conseguenza, il cuore cambia forma in base alle esigenze specifiche dell’attività fisica praticata.

Secondo gli autori dello studio, la struttura cardiaca dei corridori di resistenza aiuta a prevenire i problemi relativi alla pressione sanguigna. Problemi che riguardano gran parte della popolazione.

Uno stile di vita sedentario è uno dei fattori di rischio per questi problemi ma non solo. Il modo di vivere e in particolare il consumo eccessivo di alimenti ultra-trasformati pul favorire l’emergere di problemi di salute. Pertanto, praticare un’attività di resistenza, unita a un’alimentazione sana, potrebbe davvero fare bene…