La variante britannica del Covid-19 sta mutando ancora

La variante britannica del coronavirus, che si sta diffondendo nel Regno Unito (e non solo) pare che stia subendo nuovi cambiamenti genetici «preoccupanti».

variante inglese britannica covid-19
  • La variante britannica del coronavirus sta subendo un’altra mutazione.
  • Gli esperti sono preoccupati ma ancora i vaccini anti Covid-19 attuali funzionano.

La variante britannica del coronavirus, chiamata anche variante del Kent, che si sta diffondendo nel Regno Unito (e non solo) pare che stia subendo nuovi cambiamenti genetici «preoccupanti». Lo dice la BBC.

I test su alcuni campioni hammo mostrato, infatti, una mutazione, chiamata E484K, già osservata nelle varianti del Sud Africa e del Brasile.

Sebbene questo cambiamento possa ridurre l’efficacia del vaccino, gli esperti sostengono che quelli attualmente in uso dovrebbero ancora funzionare. Il Regno Unito, di conseguenza, ha già intensificato le misure per controllare la diffusione di nuove varianti.

I test urgenti per la variante del Sud Africa stanno cominciando in alcune parti dell’Inghilterra e sono state introdotte restrizioni di viaggio per impedire gli ingressi dall’estero.

Gli esperti che lavorano con la Public Health England hanno trovato soltanto una manciata di casi della variante britannica con la mutazione E484K: è stata osservata in 11 dei 214.159 campioni testati e prevalentemente nel sud-ovest dell’Inghilterra.

Il dottor Julian Tang, esperto di virus presso l’Università di Leicester, ha descritto la scoperta come «uno sviluppo preoccupante, anche se non del tutto inaspettato».

Il medico ha aggiunto che è importante che le persone seguano le misure: «Altrimenti non soltanto il virus può continuare a diffondersi ma può anche evolversi».

LEGGI ANCHE: Covid-19, il vaccino russo Sputnik V ha un’efficacia del 91,6%.