La luna influenza la nostra salute? Ecco cosa dice la scienza

Vi siete mai chiesti se la luna, oltre ad affascinarci, influenza la nostra salute? Cos'hanno scoperto gli scienziati nel corso del tempo.

La Luna affascina gli uomini dall’inizio dei tempi ma qual è il suo impatto sulla nostra salute?

Uno studio pubblicato nel 2013 su Current Biology ha rivelato che durante le notti di luna piena il sonno profondo diminuisce del 30% e la durata si abbassa di 20 minuti.

Un secondo studio, pubblicato nel 2016, ha esaminato il sonno di 5.800 bambini e ha dimostrato che il sonno è diminuito in media di cinque minuti nelle notti di luna piena.

Tuttavia, uno studio tedesco del 2017 su 1.400 adolescenti non ha rilevato alcun effetto della Luna sull’attività fisica, sulla qualità del sonno o sul tempo trascorso a letto.

Poi, dal momento che le donne hanno i cicli mestruali vicini al ciclo lunare (28-29 giorni), la questione di un legame tra il ciclo della luna e quello mestruale è stata spesso sollevata dalla comunità scientifica.

A tal proposito, nel 1986, uno studio su oltre 800 donne tra i 16 e i 25 anni ha mostrato che il 28% ha avuto il ciclo mestruale al momento della luna nuova (Novilunio).

Però, un altro studio, che ha coinvolto 74 donne seguite per un anno, non ha trovato alcuna associazione tra il ciclo mestruale e le fasi lunari.

Cicli lunari e salute cardiovascolare

Altri studi si sono concentrati sulla salute cardiovascolare in relazione alle fasi lunari. Nel 2013, una ricerca americana ha studiato il successo delle operazioni aortiche secondo le stagioni e i cicli della Luna in 210 pazienti, per lo più uomini.

Ebbene, non è stato riscontrato alcun impatto ma è stato rimarcato che i pazienti hanno avuto meno probabilità di morire nel periodo della luna piena rispetto al novilunio.

Inoltre, le persone operate al momento della luna piena sono rimaste di meno in ospedale.

Nel 2012, uno studio tedesco ha analizzato i dati di oltre 15mila persone che ha avuto un attacco di cuore tra il 1985 e il 2007. Nel complesso, non è stata appurata alcuna associazione tra le fasi della Luna e il rischio di infarto. Tuttavia, i ricercatori hanno notato un leggero effetto ‘cardioprotettivo’ tre giorni dopo la luna nuova.