Collutorio e coronavirus: gli sciacqui inattivano il virus, lo dice uno studio

Il collutorio per gli sciacqui orali può inattivare i Coronavirus umani, così afferma uno studio pubblicato sul Journal of Medical Virology.

Usato giornalmente, il collutorio per gli sciacqui orali può inattivare i Coronavirus umani, così afferma uno studio pubblicato sul Journal of Medical Virology.

Sciacqui di collutorio anti Covid-19?

L’efficacia degli sciacqui orali con il collutorio contro il Coronavirus è stata dimostrata da uno studio messo a punto dai ricercatori del Penn State College of Medicine e pubblicato sul Journal of Medical Virology.

Ritenendo che i principali punti di accesso per i Coronavirus umani siano le cavità nasali e orali, gli scienziati hanno voluto mettere in evidenza e provare l’efficacia di questi prodotti casalinghi dimostrando che “molti hanno inattivato più del 99,9% del virus dopo solo 30 secondi di tempo di contatto”.

“I risultati mostrano che la quantità di virus (carica virale) nella bocca di una persona infetta potrebbe essere ridotta utilizzando questi comuni prodotti da banco, in un’ultima analisi, contribuendo a ridurre la diffusione del nuovo Coronavirus”, ha affermato Craig Meyers, autore principale dello studio e illustre professore di microbiologia, immunologia, ostetricia e ginecologia.

Cosa hanno fatto i ricercatori per giungere a questa evidenza? Hanno utilizzato un test per replicare l’interazione del virus nelle cavità nasali e orali con gli sciacqui e i collutori.

Nonostante non sia stato utilizzato il SARS-CoV-2 ma un ceppo di coronavirus umano che dà i risultati simili, il virus è stato miscelato con diversi prodotti: shampoo per bambini, antisettici al perossido e varie marche di collutorio.

In questo modo hanno consentito al virus di ‘interagire’ con la soluzione per 30 secondi, un minuto, due minuti mostrando quanto evidenziato nei risultati dello studio.

Dopo questo procedimento, gli scienziati hanno voluto svolgere ulteriori misurazioni.

Secondo quanto pubblicato: “Per misurare la quantità di virus inattivato, i ricercatori hanno messo le soluzioni diluite a contatto con cellule coltivate. Hanno contato quante cellule sono rimaste in vita dopo alcuni giorni di esposizione alla soluzione virale e hanno usato quel numero per calcolare la quantità di Coronavirus umano che è stato inattivato in seguito all’esposizione al collutorio e allo sciacquo”.

Il collutorio, inoltre, potrebbe svolgere anche una funzione di prevenzione del nuovo Coronavirus, com’era stato già affermato da uno studio pubblicato nella rivista Function a maggio.

“Mentre aspettiamo lo sviluppo di un vaccino, sono necessari metodi per ridurre la trasmissione. I prodotti che abbiamo testato sono subito disponibili e spesso fanno già parte della routine quotidiana delle persone”, afferma Meyers.

Aggiungendo: “Sono necessari ulteriori studi clinici per determinare se questi prodotti possono ridurre la quantità di pazienti positivi al virus Covid-19 […], anche se l’uso di queste soluzioni potesse ridurre la trasmissione del 50%, avrebbe un impatto importante”.