I migliori orologi con cardiofrequenzimetro per la tua attività sportiva

Così come lo smartphone ha praticamente soppiantato i vecchi telefonini, così lo smartwatch è molto più diffuso che in passato rispetto agli orologi tradizionali. Ciò è dovuto alle tecnologie sempre più avanzate che consentono di integrare, in questo dispositivo, funzionalità quali monitoraggio del battito cardiaco, GPS e persino accelerometro: si tratta quindi di opzioni che sono perfette sia per gli sportivi, sia per chi desidera semplicemente monitorare determinati parametri riguardanti la salute. Gli orologi con cardiofrequenzimetro consentono anche di monitorare il proprio stile di vita con app aggiuntive e i migliori sono offerti dai più noti marchi sul mercato, quali Honor, Garmin e Xiaomi.

Dal cardiofrequenzimetro al misuratore di pressione

Il cardiofrequenzimetro di uno smartwatch funziona grazie a un LED che rileva, attraverso il polso, il battito cardiaco. Più questo è di alta qualità, maggiore sarà la precisione della misurazione, caratteristica indispensabile qualora si voglia tenere sotto controllo questo parametro. Nei migliori sport watch e fitness watch, tale elemento è sviluppato ai massimi livelli: alcuni modelli, come quello della Polar, consentono addirittura di impostare il tipo di sport praticato (nuoto, ciclismo corsa, solo per fare qualche esempio) al fine di monitorare il battito cardiaco anche in relazione ad esso.

Un orologio con tale funzionalità ne presenta anche molte altre, tra cui il più diffuso è il contapassi: questa opzione è molto utile non solo per quanto concerne la corsa, ma anche la semplice camminata. Il monitoraggio costante dei passi o persino della distanza percorsa e della propria velocità attuale sono riconducibili allo stesso stile di vita e permettono di visualizzare in maniera costante la quantità e la qualità del movimento giornaliero in ogni sua forma.

Infine, vi sono orologi con cardiofrequenzimetro che sono in gradi di rilevare la pressione sanguigna: il principio è similare a quello già visto per il monitoraggio del battito ma va effettuata una prima calibrazione usando un normale misuratore di pressione. Sia per chi debba monitorare con costanza questo parametro che per chi desidera solo visualizzarlo durante la giornata, è un metodo efficace e con minimo margine di errore nei modelli più evoluti.

Non solo attività sportiva

Il GPS permette all’utente di orientarsi e impostare mete, oltre a supportare le normali attività sportive coadiuvando gli spostamenti. Inoltre, molti smartwatch hanno app dedicate e funzionalità che consentono di valutare la qualità del sonno: le ore di riposo effettivo e anche la tipologia di riposo. Grazie a sensori dedicati, infatti, vengono rilevati i movimenti al fine di individuare eventuali risvegli. Giroscopi e accelerometri sono così atti a verificare quanto il sonno sia tranquillo o agitato.

Altra funzionalità riconducibile ad applicazioni specifiche riguarda il monitoraggio del peso e le abitudini alimentari. Si possono impostare obiettivi di dieta e inserire i propri parametri per visualizzare ad esempio l’indice di massa corporea, il fabbisogno di calorie quotidiane, accedere a consigli sull’alimentazione e a tutto ciò che è correlato a uno stile di vita sano.

Come scegliere il miglior orologio intelligente

 

Ovviamente, considerando che alla base di questi smartwatch c’è sempre almeno un cardiofrequenzimetro di buona qualità, tutte le altre opzioni possono anche essere scelte in riferimento alle proprie esigenze. Per gli sportivi un full optional è quasi d’obbligo, perché sia i principali parametri fisici che la qualità di sonno e dieta sono indispensabili.

Al contrario, chi desideri semplicemente avere uno smartwatch efficiente che indichi la strada o il numero di passi potrà orientarsi su modelli più semplici ed economici, ma non per questo meno validi. Tra le caratteristiche da ricercare nei migliori marchi, di certo devono esservi materiali resistenti, impermeabilità e facilità di utilizzo