Ha mentito di essere malato di HIV e ha contagiato quattro donne: una è morta

È accaduto a Messina: l'uomo è stato arrestato, accusato di omicidio e lesioni gravissime.

0

Un uomo di 55 anni ha nascosto per anni di essere malato di HIV e ha avuto rapporti non protetti, contagiando almeno quattro donne: una di loro, l’ex compagna da cui ha avuto un figlio, è morta.

È accaduto a Messina: l’uomo è stato arrestato, accusato di omicidio e lesioni gravissime.

L’inchiesta della Procura della città siciliana è stata avviata dopo la denuncia della sorella della vittima che ha raccontato agli inquirenti della malattia della familiare e dei suoi sospetti sul cognato.

L’uomo, che aveva avuto una relazione di quattro anni con la donna pur sapendo di essere malato, si è rifiutato di avere rapporti protetti, mettendo incinta la compagna che non ha mai avvertito della patologia di cui era affetto. La vittima soltanto dopo molto tempo ha scoperto di aver contratto l’HIV ed ormai era troppo tardi per ricevere le cure adeguate.

L’uomo, pur non sapendo che la sua ex stava soffrendo, non le ha mai confessato nulla. Anzi, le ha persino consigliato di assumere integratori alimentari per risolvere i suoi problemi di salute.

Già negli anni ’90, come emerso dalle indagini e riportato da varie agenzie, la prima moglie dell’uomo era morta di Aids ma alle donne che ha incontrato ha sempre mentito, dicendo che era morta a causa di un cancro.

I PM contestano all’indagato il reato di lesioni gravissime soltanto in un caso: negli altri tre non ci sarebbe la prova dell’intenzionalità del contagio.

Commenti