Guerra in Ucraina, Putin è sano di mente? Colpa del Long Covid?

Sono stati sollevati dubbi sullo stato di salute mentale del presidente russo, dopo che ha lanciato un'invasione su vasta scala dell'Ucraina.

Vladimir Putin, presidente della Federazione Russa.

Sono stati sollevati dubbi sullo stato di salute mentale del presidente russo, dopo che ha lanciato un’invasione su vasta scala dell’Ucraina.

Un funzionario francese, l’eurodeputato Bernard Guetta, ha affermato che Putin sembra essere “paranoico” e ha aggiunto: “Penso che quest’uomo stia perdendo il senso della realtà, per dirlo educatamente”. Putin è impazzito? Per il francese la risposta è “sì”.

Putin è “pazzo” anche secondo il presidente della Repubblica Ceca Miloz Zeman, un tempo sostenitore di Putin.

Il politico russo Vladimir Ashurkov, alleato dell’avversario di Putin, Alexei Navalny, ha descritto le recenti azioni del presidente come “davvero bizzarre”. Ha affermato che il discorso di lunedì scorso, quello con cui ha riconosciuto le repubbliche popolari di Shaktar e Donetsk, è stato “senza precedenti nella retorica dei leader mondiali, ma anche per la Russia. È piuttosto strano”.

Il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace ha dichiarato che il comportamento di Putin è “profondamente irrazionale”, aggiungendo che non è “sano di mente”.

Tra le ipotesi del comportamento di Putin ci potrebbe essere il Long Covid, tra i cui sintomi c’è anche l’alterazione dello stato mantale.

Il farmacista Hussain Abdeh di Medicine Direct, parlando al Mailonline, ha affermato, infatti, che lo stato mentale di una persona potrebbe essere alterato dal coronavirus: “Le ricerche all’inizio della pandemia hanno anche scoperto che un piccolo numero di persone risultate positive al COVID-19 ha sperimentato improvvisi cambiamenti comportamentali tra cui delirio, confusione e agitazione“.

I cambiamenti possono essere caratterizzati da eccessiva fiducia in se stessi, incoscienza e disprezzo per gli altri… Fonte: Express.