Gamofobia, cos’è e come si supera la paura del matrimonio?

In questo articolo scopriremo insieme cos’è la gamofobia, la paura incontrollata e irrazionale del matrimonio.

Le coppie che decidono di ufficializzare il loro legame sono sempre meno. Questo può essere connesso ai vissuti di preoccupazione e ansia che accompagnano il pensiero del matrimonio. In questo articolo scopriremo insieme cos’è la gamofobia.

Cos’è la gamofobia?

Il termine gamofobia indica la paura incontrollata e irrazionale del matrimonio, una delle tappe cruciali nella vita di una coppia. Spesso questo passaggio non viene vissuto in maniera serena e può associarsi a reazioni emotive negative, come un forte stato di ansia.

Blanca Isabel Soria Arranz, sessuologa ed esperta in terapia di coppia e mediazione familiare, afferma che: “Tradizionalmente la gamofobia si attribuisce maggiormente agli uomini dato che è socialmente accettato che abbiano diverse relazioni. Ci sono, però, sempre più donne che non sopportano il ruolo tradizionale a cui si sottomette la donna sposata e questo genera gamofobia. Per questo motivo boicottano tutte le loro relazioni in maniera inconscia.”.

Le motivazioni con cui donne e uomini giustificano la riluttanza verso questo impegno possono essere varie, ma la Dottoressa chiarisce che: “La vera causa della paura del matrimonio è la paura del fallimento.”.

Secondo il Dr. Damiano Pellizzari, psicoterapeuta di orientamento cognitivo-interazionista, sono quattro i motivi che possono alimentare la gamofobia:

• la falsa credenza che il matrimonio comporti dei sacrifici
• la paura del cambiamento e il passaggio alla “vita adulta”
• la difficoltà nell’entrare in intimità profonda con l’altro
• la presenza di vere problematiche all’interno della coppia.

Come superarla?

Per superare la gamofobia è necessario capire quali sono le radici di questa paura profonda. In tal modo, sarà possibile individuare quelle strategie attraverso cui affrontare efficacemente le emozioni negative sperimentate.

In casi come questo, il confronto con il/la partner è fondamentale: la comunicazione all’interno della coppia deve essere chiara e sincera.

Un supporto psicologico, infine, potrà essere d’aiuto per facilitare il processo di comprensione ed elaborazione dei propri vissuti e potrà fornirvi gli strumenti utili per superare la paura incontrollabile del matrimonio.

Se volete restare aggiornati, seguiteci su Facebook cliccando qui!

LEGGI ANCHE: Cosa succede al tuo corpo dopo i 40 anni