Fumare cannabis aumenta il rischio del cancro ai testicoli

Gli uomini che hanno fumato cannabis regolarmente per 10 anni o più hanno un rischio maggiore di sviluppare un cancro ai testicoli. Lo dice uno studio.

Dopo aver analizzato 25 studi sull’associazione tra il consumo della marijuana e diversi tumori (testicoli, polmoni, bocca, testa e collo), i ricercatori dell’Università della California (USA) hanno scoperto che gli uomini che fumano la marijuana ogni giorno per 10 anni o più, hanno un rischio aumentato del 36% di sviluppare il cancro ai testicoli.

Al contrario, non è stato trovato alcun legame tra il consumo regolare di marijuana e il cancro ai polmoni, al collo o alla bocca.

«Con la marijuana legalizzata in un gran numero di Stati, dove sempre più giovani hanno preso l’abitudine di fumarla, è importante capire i rischi per la salute» hanno scritto gli autori di una ricerca pubblicata su Jama Network Open.

LEGGI ANCHE: Cancro ai testicoli: sintomi, cause e trattamento.

Il tumore più comune nelle persone sotto i 35 anni

Il carcinoma del testicolo, come rimarcato su Topsante.com, rappresenta solo l’1% di tutti i tumori maschili ma è il cancro più comune negli uomini di età compresa tra i 15 e i 35 anni.

Tra i principali sintomi ci sono il gonfiore dei testicoli e un disagio nella zona: «Il testicolo nel suo insieme può gonfiarsi e aumentare di volume, a volte all’improvviso», ha avvertito il National Cancer Institute.

LEGGI ANCHE: Endometriosi, quello che le donne devono sapere.