Flurona, nuovi casi di co-infezione, cos’è? La situazione in Italia

Un termine che in prima battuta potrebbe non far pensare a nulla, se non a qualcosa di strano. Nasconde una nuova condizione di malattia piuttosto intuitiva: la presenza del virus dell’influenza contemporaneamente alla presenza del virus del Covid-19. Si tratta dell’insieme tra la parola ‘flu’ che significa influenza in inglese e la parola coronavirus, da cui nasce il termine Flurona.

Flurona, di cosa si tratta?

Sebbene il termine Flurona sia stato utilizzato per la prima volta nel gennaio 2022, in precedenza erano stati osservati casi di coinfezione con virus dell’influenza e virus SARS-CoV-2. Nel 2020 sono stati descritti casi negli Stati Uniti e altri sono stati segnalati anche in Francia, Parigi e Lione. È anche possibile che altri casi siano sorti senza essere documentati. La coinfezione con due virus contemporaneamente è rara, ma non eccezionale. L’OMS specifica che è possibile essere infettati da entrambi i virus contemporaneamente.

I sintomi

I primi sintomi evidenziati sono stati osservati in una donna incinta non vaccinata, nulla di più di quello che già non sappiamo circa i due virus: sintomi lievi compreso qualche problema respiratorio, febbre, tosse, mal di gola, dolori articolari. Tuttavia, è difficile distinguere i sintomi del Covid-19 con quelli dell’influenza considerando lo sviluppo contemporaneo dei due virus.

Prevenzione e cura

Normale chiedersi se esiste un modo per curare o prevenire il Flurona. Rispondiamo alla prima domanda: non esiste un trattamento specifico ma esiste il vaccino in entrambi i casi. Per rispondere alla seconda domanda, beh, già vaccinarsi è un atto di prevenzione, no?

La situazione in Italia

“A quanto ci risulta non sono stati individuati casi in Toscana, né in Italia. E’ difficile trovare una vera ‘doppia infezione’. I tamponi sono assolutamente in grado di distinguere tra influenza, Covid e altro e tutti i tamponi vengono solo Covid positivi. Possiamo perciò dire – afferma Pietro Dattolo, presidente dell’Ordine dei medici di Firenze – che Flurona è rarissima”. “Non solo – prosegue Dattolo – ma quest’anno il numero di nuovi casi di influenza è molto basso, forse perché usiamo la mascherina, forse perché il virus è dieci volte meno infettivo del Covid o perché abbiamo avuto più vaccini o probabilmente per tutte queste situazioni messe insieme”.

LEGGI ANCHE: Quante volte si può prendere il Covid-19? E Omicron?