Feromoni: cosa sono, a che servono, tipologie

I feromoni sono sostanze chimiche che permettono di comunicare in maniera "nascosta" tra individui della stessa specie.

I feromoni sono sostanze chimiche che permettono di comunicare in maniera “nascosta” tra individui della stessa specie.

Cosa sono i feromoni?

I feromoni sono sostanze chimiche che vengono secrete al di fuori del corpo attaverso fluidi come l’urina e il sudore. In sostanza, i feromoni permettono una forma nascosta di comunicazione.

Grazie ad essi, infatti, vengono inviati segnali da un individuo all’altro della stessa specie. Ciò innesca una risposta nell’individuo che riceve quei segnali, come un cambiamento ormonale o un determinato comportamento. Proprio per questo motivo, ogni feromone è composto da una miscela chimica altamente specifica, poiché sono validi per la comunicazione intraspecie.

Sebbene i feromoni siano stati trovati in altre specie animali, gli scienziati non sono ancora sicuri che esistano negli esseri umani. Nonostante ciò, molti credono che sia possibile che le persone abbiano feromoni. Ma alcuni pensano che gli esseri umani potrebbero non rispondere più allo stesso modo degli altri animali.

A cosa servono?

I feromoni esistono in un’ampia varietà di specie animali, inclusi mammiferi e insetti. Sono stati collegati ad alcune funzioni come, ad esempio, quella di attrarre partner, la marcatura del territorio e persino per le interazioni tra un animale durante il parto e la sua prole.

Quanti tipi di feromoni esistono?

Esistono diversi tipi di feromoni che le diverse specie animali utilizzano a seconda della situazione in cui si trovano. Essi vengono divisi in:

  • feromoni sessuali: servono ad attrarre il partner sessuale
  • feromoni di aggregazione: permettono individui della stesse specie di concentrarsi in un unico luogo
  • feromoni di dispersione: segnalano a individui della stessa specie di allontanarsi da quel luogo, evitando la competizione intraspecie
  • feromoni di aggressione o di allarme: stimolano comportamenti di fuga e di difesa
  • feromoni di traccia: vengono utilizzati per marcare percorsi che portano, ad esempio, a luoghi di nutrizione.

LEGGI ANCHE: Mal di schiena, gli alimenti da preferire e da evitare