Estate e Coronavirus: ecco perché la bella stagione non ha frenato la pandemia

Sono diversi gli esperti che hanno sottolineato il comportamento diverso del SARS-CoV-2 rispetto agli altri virus respiratori.

coronavirus

Nei mesi scorsi, si è guardato all’estate con speranza, pensando alla bella stagione come al periodo che avrebbe permesso di dire addio all’emergenza Coronavirus. Come mai il caldo non ha eliminato, come molti si aspettavano, il SARS-CoV-2? Alcuni esperti, intervistati da Fox News, hanno detto la propria in merito.

LEGGI ANCHE: Coronavirus: perché si diffonde così facilmente nei mattatoi

Il Covid-19 può essere trasmesso a prescindere dalle condizioni climatiche

Tra gli esperti che si sono espressi in merito, rientra il Dottor William Schaffner, professore di medicina la Vanderbilt University. L’accademico ha fatto presente che il Covid-19 può essere trasmesso a prescindere dalle condizioni climatiche.

A suo dire, il modo migliore per prevenire il contagio prevede il fatto di lavarsi le mani frequentemente. Inoltre, è fondamentale mantenere il distanziamento sociale e rimanere in casa se si è positivi o nei casi in cui si hanno sintomi sospetti. Da non dimenticare è il fatto di indossare la mascherina protettiva ogni volta che si esce di casa.

Il Dottor John White, caporedattore medico del sito web WebMD, ha espresso dubbi in merito all’eliminazione del nuovo Coronavirus grazie al clima tipico della bella stagione.

L’esperto ha specificato che, inizialmente, si pensava che Covid-19 potesse comportarsi come l’influenza e che venisse dissipato con l’arrivo della bella stagione.

Lo scetticismo ha cominciato a farsi strada nel momento in cui sono stati individuati numerosi casi in regioni calde del mondo già a marzo/aprile.

White ha specificato i motivi per cui, molto probabilmente, stiamo vedendo ancora dei casi di Coronavirus. A suo dire, il SARS-CoV-2 potrebbe non essere influenzato dal clima come altri virus respiratori. Ha altresì specificato che il virus ha una velocità di trasmissione molto alta e che, per questo motivo, si diffonde facilmente anche in condizioni non favorevoli.

LEGGI ANCHE: Gel idroalcolico e sole: combinazione pericolosa per la salute