È giusto bere acqua mentre mangiamo?

Il luogo comune che parla dei rischi di bere acqua durante i pasti è stato smontato dagli esperti dell'Istituto Superiore di Sanità.

bere-acqua-durante-i-pasti

Bere durante i pasti fa male: alzi la mano chi non ha mai letto o sentito dire questa frase, scegliendo magari di modificare di conseguenza le proprie abitudini a tavola. Bene: non c’è nulla di vero! Il luogo comune secondo il quale non è bene bere acqua durante i pasti è una bufala.

Se vuoi scoprire come mai e cosa dice in merito la scienza, seguici nelle prossime righe per informarti meglio.

bere-acqua-durante-i-pasti

Bere durante i pasti gonfia?

Bere acqua durante i pasti non è un problema. A sottolineare il fatto che si tratta di una bufala ci ha pensato l’ISS (Istituto Superiore di Sanità). Sul sito del suddetto Istituto sono infatti presenti linee guida ad hoc, che mettono in primo piano un aspetto molto importante.

Di cosa stiamo parlando? Del fatto che durante i pasti è possibile bere 600 – 700 ml di acqua circa senza particolari problemi. Gli esperti consigliano vivamente di concentrarsi sull’apporto idrico durante i pasti in quanto, grazie all’acqua, è possibile ottimizzare la consistenza del cibo ingerito, situazione che permette di migliorare di base i processi digestivi.

Le criticità insorgono se si eccede dal suddetto dosaggio. Cosa succede in questo caso? Che i succhi gastrici vengono diluiti, con conseguente rallentamento dei processi di digestione. 

Bere acqua fredda durante i pasti: perché non fa male

Bere acqua durante i pasti non fa ingrassare in quanto facendolo non si ingeriscono calorie. Ok, si ha a che fare con una variazione di peso, ma è bene ricordarsi che si tratta di una conseguenza momentanea.

Molte persone fanno fatica a smontare il luogo comune secondo il quale bere durante i pasti fa male in quanto hanno il terrore della ritenzione idrica. Si tratta di un problema esistente oltre che di un inestetismo oggettivamente fastidioso. A causarlo non è però l’acqua consumata durante i pasti.

Quando si parla di ritenzione idrica è infatti necessario ricordare che tra i fattori scatenanti c’è l’eccessivo apporto di sale, situazione che non ha nulla a che fare con l’acqua bevuta durante i pasti ma piuttosto con le scelte alimentari.

Conclusioni

L’acqua ricopre un ruolo indispensabile per la nostra salute. Come abbiamo appena visto, berla durante i pasti non crea problemi, a patto che non si superino determinate quantità. Ricordiamo altresì che nel corso dell’intera giornata bisognerebbe mantenersi entro un apporto idrico compreso tra 1,5 e 2 litri al giorno.

Esistono alcune eccezioni a questa indicazione. Tra queste è presente il caso dei bambini, più esposti degli adulti al rischio di disidratazione.

LEGGI ANCHE: Justin Bieber, annuncio shock: “Ho la malattia di Lyme”.