Donne incinte assumono Viagra per una ricerca: 11 bambini morti

La notizia è stata riportata da varie testate, tra cui l'autorevole The Guardian.

0
viagra

Una ricerca, condotta in 10 ospedali olandesi, è finita tragicamente: 11 bambini sono morti prematuramente, nati al termine del trattamento.

Alle madri, infatti, è stato chiesto di assumere il Viagra con lo scopo di sviluppare il feto che portavano in grembo.

La notizia è stata riportata da varie testate, tra cui l’autorevole The Guardian.

Tutti i test sono stati conseguentemente interrotti.

Alla ricerca avevano deciso di partecipare 93 donne con gravidanze problematiche segnate da un’insufficiente crescita dei feti.

Gli studiosi pensavano che grazie al Viagra (il farmaco usato per curare la disfunzione erettile) si potesse migliorare l’irrorazione del sangue verso la placenta grazie al suo effetto dilatatore sui vasi.

Il test aveva avuto successo sui topi.

Su 11 neonati, però, il trattamento ha causato conseguenze fatali sui polmoni.

Il responsabile della ricerca, Wessel Ganzevoort, ha affermato: “Pensavamo di poter dimostrare un effetto positivo sulla crescita del bambino e invece è accaduto l’opposto, l’ultima cosa che volevamo era far del male ai pazienti“.

Lo studio si sarebbe dovuto interrompere nel 2020 e coinvolgere circa 350 donne in stato di gravidanza.

Commenti