Dolore ai testicoli: cause e sintomi e come controllarli a casa

Il dolore ai testicoli è un'afflizione comune che può causare molte preoccupazioni negli uomini di tutte le età. Ecco cosa è meglio sapere.

Il dolore ai testicoli è un’afflizione comune che può causare molte preoccupazioni negli uomini di tutte le età.

Ho un cancro ai testicoli?

Il cancro ai testicoli rappresenta solo l’1% di tutti i tumori negli uomini.

Il carcinoma del testicolo è raro“, ha affermato il dott. Jeff Foster a NetDoctor, specialista di salute maschile. “Nel Regno Unito ogni anno vengono diagnosticati circa 2.400 uomini con carcinoma del testicolo. Questo è circa uno su 100 tumori diagnosticati negli uomini“.

Tuttavia, ciò non significa che bisogna fare dei controlli.

Come controllare i testicoli

Ecco un test di routine da fare una volta al mese:

  • Controlla i testicoli dopo un bagno o una doccia, perchP il calore rilassa la pelle dei testicoli;
  • Esamina un testicolo alla volta usando entrambe le mani e ruotalo delicatamente con le dita. Comincia da un’estremità e procedi verso l’alto o verso il basso.
  • È normale che un testicolo sia più grande dell’altro e appia in modo diverso: uno è normalmente più basso;
  • C’è una cavità ‘gommosa’ dietro ogni testicolo che immagazzina e sposta lo sperma ed è normale;
  • Se avverti un nodulo dalle dimensioni di un pisello o qualcosa di simile a un pezzo di ghiaia, dovresti contattare il medico. Nella maggior parte dei casi sono cisti;

Cosa cercare con un test al testicolo

Il sintomo più comune del cancro è un nodulo indolore o un gonfiore delle dimensioni di un pisello (o più grande) in uno dei testicoli. Altri sintomi possono comprendere un dolore sordo o una sensazione di pesantezza nello scroto.

Il cancro ai testicoli di solito si manifesta come un dolore molto debole, piuttosto che con un dolore acuto“, ha spiegato l’esperto.

Cause e sintomi del dolore ai testicoli

  • Epididimite: L’infiammazione di solito causata da infezioni a trasmissione sessuale come la clamidia;
  • Orchite: l’esposizione a un’infezione batterica o virale come il virus della parotite può causare l’orchite che provoca l’infiammazione dei testicoli. Le condizioni spesso si verificano insieme, note come epididimo-orchite, e tutte e tre causano il dolore nell’area del testicolo, che è tenero, gonfio e caldo al tatto;
  • Spermatocele: gli spermatoceli sono cisti piene di liquido, spesso contenenti spermatozoi morti, che si sviluppano nell’epididimo, vicino al testicolo. Non sono dannosi o cancerosi e sono spesso indolori. Non è chiaro il motivo per cui si sviluppano ma potrebbe essere dovuto a un blocco nei tubi che trasportano lo sperma;
  • Varicocele: è il termine dato a un gruppo di vene allargate nel testicolo. Il 90% si verifica nel testicolo sinistro. Il medico sarà in grado di distinguere abbastanza rapidamente tra le vene gonfie e il normale organo sottostante attraverso un esame di routine.
  • Idrocele: L’epididimo o l’apparato di raccolta dello sperma nella parte posteriore del testicolo a volte può formare cisti che possono diventare ingrossate e dolorose. Oltre a causare quel dolore sordo che la maggior parte degli uomini purtroppo conosce (e non dimentica mai), una lesione diretta può provocare una sacca di liquido trasparente nota come idrocele che si forma attorno al testicolo. Gli idroceli possono anche verificarsi spontaneamente.

Altre cause di dolore comprendono un’ernia inguinale e i calcoli renali. Diversi tipi di dolore possono essere indicativi diversi tipi di condizione. Se sei preoccupato, consulta il tuo medico di famiglia.