Digiuno intermittente, cos’è? Benefici e consigli pratici

Il digiuno intermittente è un programma alimentare che ha riscosso successo nei VIP come Beyoncé e Nicole Kidman. Di cosa si tratta? Scoprilo.

Il digiuno intermittente non è certo una novità, tuttavia, negli ultimi tempi si assiste ad una ‘ripresa’ di questa abitudine alimentare che apporta una serie di benefici all’organismo.

Celebrità come Hugh Jackman, Beyoncé, Nicole Kidman, Miranda Kerr e Benedict Cumberbatch, secondo quanto riferito, hanno adottato una qualche forma di digiuno intermittente.

La dieta consiste nel limitare il periodo di tempo in cui si mangia il cibo. In altre parole, attraversi cicli alternati di digiuno e alimentazione. A differenza della maggior parte delle altre diete, si tratta di limitare quando si mangia piuttosto che ciò che si mangia.

I benefici del digiuno intermittente

Differenti ricercatori si sono messi al lavoro per evidenziare i benefici del digiuno intermittente e, in effetti, hanno dimostrato che potresti riscontrare:

  • perdita di peso;
  • miglioramento della salute metabolica;
  • protezione dalle malattie;
  • una vita più lunga.

Appurando che la maggior parte di voi dovranno fare da sé senza l’aiuto di un nutrizionista, vediamo come poter gestire questa dieta nel migliore dei modi.

Tuttavia, prima di apportare dei cambiamenti alla tua dieta alimentare, parlane con il tuo medico. Difatti, le persone che soffrono di ipoglicemia dovrebbero fare più attenzione.

Ci sono sei modelli di digiuno popolari tra cui scegliere, ma quello più diffuso è il metodo 16/8 in cui si mangia entro un periodo di 8 ore, meglio se tra mezzogiorno e le 20.

All’inizio può essere difficile ma ci sono dei modi per gestire al meglio il digiuno intermittente.

Come gestire la dieta 16/8

Il brontolio dello stomaco è assicurato e potresti provare anche affaticamento, irritabilità e stress mentre cerchi di gestire il tuo nuovo programma alimentare. Ecco alcuni suggerimenti per te come riportato su Healthline:

  • Inizia con un programma realistico per te e poi aggiungi l’intensità e la durata“, afferma la dott.ssa Amy Lee, nutrizionista capo per Nucific. Bisogna procedere gradualmente cogliendo il tuo ritmo.
  • Rimani ben idratato. Lee spiega che dovresti continuare a idratarti con “fluidi non calorici” durante il periodo di digiuno. Questo può includere acqua, tisane e bevande aromatizzate senza calorie.
  • Durante il periodo dei pasti, mangia lentamente e frequentemente. Rofkahr consiglia di mirare a mangiare ogni 3 ore entro la finestra di 8 ore in modo da poter “introdurre le calorie”. Ricorda che il digiuno intermittente può diventare pericoloso se non ottieni l’apporto calorico giornaliero raccomandato.
  • Pianifica in anticipo pasti sani e nutrienti. Anche se potresti essere tentato di concederti i tuoi snack preferiti e cibi di conforto non appena il tuo periodo di digiuno è finito, cerca di attenersi a una dieta sana con proteine, frutta e verdura.
  • Prepara i pasti in anticipo. Se il tuo programma giornaliero è molto impegnato, dedica del tempo nel fine settimana o qualche sera a settimana per preparare alcuni pasti in anticipo. Questo ti farà risparmiare tempo e ti aiuterà a mantenere la tua dieta equilibrata.
  • Aggiungi da 2 a 3 cucchiai di grassi sani al pasto serale. Alicia Galvin, RD, dietista residente per Sovereign Laboratories, raccomanda di includere un grasso sano come olio d’oliva, burro di cocco o avocado nell’ultimo pasto della giornata per mantenere costanti i livelli di zucchero nel sangue durante la notte.
  • Se hai problemi a dormire, il digiuno intermittente potrebbe non essere adatto a te. Secondo l’esperta di IF Cynthia Thurlow, “Se non riesci a dormire tutta la notte, non tentare di utilizzare questa strategia. Lavora prima sul sonno.”.