Depressione: uomini e donne non sono uguali

Uno studio ha scoperto che quando si parla di depressione gli uomini e le donne non sono uguali. Ecco perché.

0

Uomini e donne non sono uguali di fronte ai disturbi mentali, come la depressione.

Secondo gli scienziati americani, ciò potrebbe essere correlato alle reazioni del cervello all‘infiammazione. Hanno trovato in uno studio pubblicato su Biological Psychiatry: Cognitive Neuroscience e Neuroimaging che il cervello delle donne non risponde più alla ‘ricompensa’ quando c’è un’infiammazione nel corpoe questo fenomeno non si verifica negli uomini.

Le donne, pertanto, sono colpite il doppio dalla depressione rispetto agli uomini. Queste differenze rimangono in parte inspiegabili. I ricercatori statunitensi, come si apprende da PourquoiDocteur.fr, hanno mostrato che una delle cause può essere correlata all’infiammazione (associata alla depressione): ciò riguarda le cellule nervose e i gliali (quelle che circondano i neuroni) ma può essere estesa ad altre cellule del corpo umano, come i globuli bianchi.

Nella loro sperimentazione clinica, i ricercatori hanno somministrato a uomini e donne una sostanza che aumenta l’infiammazione. I ricercatori hanno anche studiato l’attività cerebrale, specialmente nell’area sensibile a una ricompensa economica. Nelle donne, quando l’infiammazione era alta, la risposta cerebrale a una possibile ricompensa era meno forte ma negli uomini non si è osservato questo effetto.

L’assenza di una reazione cerebrale alla ricompensa è chiamata anedonia. Questo disturbo si riferisce al fatto che una persona non reagisce più al piacere o alle situazioni che trova piacevole in momenti normali.

Questo suggerisce – ha affermato Mona Moieni, uno degli autori dello studio – che le donne con disturbi infiammatori cronici sarebbero particolarmente vulnerabili alla depressione a causa di questa bassa sensibilità alla ricompensa“.

Questa ricerca potrebbe aiutare a prevenire l’insorgenza della malattia o a migliorare il suo trattamento. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, 300 milioni di persone in tutto il mondo soffrono di depressione.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis:

Commenti