Dal veleno delle api una cura contro il tumore al seno

Una giovane scienziata australiana ha fatto una scoperta importante nell'ambito della ricerca di una cura per il cancro al seno.

Photo by Filipe Resmini on Unsplash

Una giovane scienziata australiana ha fatto una scoperta importante nell’ambito della ricerca di una cura per il cancro al seno.

La dott.ssa Ciara Duffy, 25 anni, ha scoperto che il veleno delle api da miele può uccidere rapidamente le cellule del tumore al seno aggressive, difficili da trattare e spesso mortali.

La dott.ssa, dell’Harry Perkins Institute of Medical Research, ha usato il veleno di 312 api per testare l’effetto su vari tipi di cancro al seno.

Ha scoperto che il veleno ha attaccato le cellule tumorali e le ha uccise in una sola ora senza intaccare le cellule buone. Le api dello studio provenivano dall’Australia occidentale e dall’Europa. Sono state messe a dormire con l’anidride carbonica e tenute in ghiaccio prima che il veleno fosse estratto e iniettato nelle cellule.

La dott.ssa Ciara Duffy.

LEGGI ANCHE: Perché vengono le afte in bocca?

L’ingrediente chiave del veleno è il composto melittina, che secondo la dott.ssa Duffy può essere riprodotto sinteticamente: «Abbiamo scoperto che la melittina può distruggere completamente le membrane delle cellule tumorali entro 60 minuti», ha detto la ricercatrice in un comunicato.

«Abbiamo esaminato come il veleno delle api e la melittina influenzano le vie di segnalazione del cancro, i messaggi chimici che sono fondamentali per la crescita e la riproduzione delle cellule tumorali, e abbiamo scoperto che molto rapidamente queste vie di segnalazione sono state interrotte», ha aggiunto.

La scoperta della dottoressa Duffy è stata fatta durante uno studio che stava conducendo come parte del suo dottorato.

LEGGI ANCHE: Covid-19 e testicoli, scoperto collegamento