Covid-19, Ricciardi: “Mascherine al chiuso per salvare l’estate”

"Mascherine al chiuso per salvare l'estate". Così il consulente del ministero della Salute, Walter Ricciardi, invervistato da Il Messaggero.

Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza.
Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza.

Mascherine al chiuso per salvare l’estate“. A dirlo è il consulente del ministero della Salute, Walter Ricciardi, in un’intervista a Il Messaggero.

“Il passo fondamentale compiuto dal governo è stato dare a questo calendario una gradualità e, soprattutto, sottolineare di essere sempre pronto ad adattare le proprie decisioni alla curva epidemica – ha detto Ricciardi, riferendosi all’allentamento delle misure – È importante perché già oggi la circolazione del virus non è solo forte ma anche in crescita. Alla luce dei dati attuali già a maggio ci troveremo a fronteggiare un momento delicato perché con l’eliminazione delle mascherine anche al chiuso e la liberalizzazione dei comportamenti è probabile che una risalita dei contagi ci sarà”.

Molti Paesi che hanno varato da tempo l’eliminazione delle misure anti Covid-19 fanno ora i conti con un’impennata dei casi. “Servirà sempre attenzione o saremo costretti anche noi a un passo indietro – ha avvertito l’igienista della Statale di Milano-. Lo scenario e le dinamiche sono chiaramente simili. Ed è per questo che, ad esempio, io resto del parere che noi dovremmo tenere le mascherine al chiuso (da maggio non più obbligatorie, n.d.r.) almeno fino a giugno. Credo che più in là sarà una decisione che il governo dovrà prendere. Lo stesso penso varrà per il Green pass per i luoghi al chiuso e affollati. Ma ripeto, si deciderà al momento opportuno”.

LEGGI ANCHE: Covid-19, scoperta super variante di Omicron.