Covid-19, nuovo picco di casi in Veneto: quasi 4000 e 72 morti

In Veneto sono stati registrati 3.980 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, con 72 decessi, che portano il totale in Regione a 3.501.

Luca Zaia (foto da Facebook)
Luca Zaia (foto da Facebook)

In Veneto sono stati registrati 3.980 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, con 72 decessi, che portano il totale in Regione a 3.501. Sono i dati comunicati dal presidente del Veneto, Luca Zaia, nella conferenza stampa per fare il punto sull’emergenza Coronavirus.

Zaia ha detto: «Sono in isolamento 44.337 persone, 1.200 persone ne sono uscite, i positivi a coronavirus in Veneto sono 134.056, + 3.980 nelle ultime 24 ore. I ricoverati sono 2.579 + 50 nelle 24 ore, le terapie intensive sono 323 -1, i decessi sono 3.501 +72, 6706 sono i dimessi +120 usciti ieri».

Il governatore ha commentato i dati così: «È innegabile che i dati ci dicono che la diffusione del contagio c’è perché non c’è attenzione distanziamento sociale e assembramenti».

«Abbiamo ieri la notizia del black friday che dura 15 giorni – ha proseguito Zaia – con mega assembramenti per comprare tv o ipad o altri strumenti elettronici, non possiamo fare gestione della comunità con restrizioni e ordinanze c’è un punto oltre al quale non possiamo andare. Ci giungono notizie di assembramenti, e pian piano si continua a crescere, ogni tanto abbiamo una timida discesa ma in sostanza abbiamo quasi 3mila persone in ospedale».

«La pressione sugli ospedali è forte – ha aggiunto Zaia – il mio invito ai cittadini è a rivolgersi al proprio medico di base senza andare in pronto soccorso se non è proprio necessario. Ringrazio i medici di base, che stanno tornando a essere un punto di riferimento per la sanità sul territorio».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, nuovo farmaco per chi è colpito dal Covid19.