“Le mascherine di stoffa non proteggono da Omicron”

Le mascherine di stoffa a strato singolo potrebbero non dare una protezione adeguata contro la variante Omicron del coronavirus.

Secondo un recente articolo del Wall Street Journal, le mascherine di stoffa a strato singolo potrebbero non dare una protezione adeguata contro la variante Omicron del coronavirus.

Molti esperti di malattie infettive, infatti, hanno notato che le persone preferiscono le mascherine di tessuto perché sono più comode e alla moda ma questi dispositivi possono bloccare solo goccioline più grandi ma non le particelle più piccole che possono anche trasportare il coronavirus.

La Mayo Clinic adesso richiede a tutti i pazienti e visitatori di indossare le mascherine chirurgiche, quelle N95 o KN95. Quindi, se qualcuno indossa una mascherina o una bandana di stoffa fatta in casa a un solo strato, gli sarà data una di grado medico da indossare sopra.

Riepilogando, le maschere chirurgiche bloccano il coronavirus grazie alle sue caratteristiche di carica elettrostatica in polipropilene, mentre le mascherine N95 hanno una maglia di fibre più stretta rispetto alle mascherine chirurgiche o in tessuto con caratteristiche di carica elettrostatica, che consente alla mascherina di essere più efficiente nel bloccare le particelle inalate ed espirate.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), tuttavia, raccomandano ancora le mascherine N95 solo per gli operatori sanitari, consigliando invece alle persone di indossare le mascherine di stoffa che hanno due (o più) strati di tessuto che coprono completamente il viso e la bocca.

Ma la dottoressa Monica Gandhi, specialista in malattie infettive presso l’Università della California, San Francisco, ha affermato: “Se tutti indossano solo una mascherina di stoffa o solo una mascherina chirurgica, non farà alcuna differenza” contro la variante omicron. “Se davvero non si vuole essere esposti, bisogna indossare il giusto tipo di mascherina”.

Gandhi consiglia le mascherine N95, JN95, KF94 e FFP2 ma se non sono disponibili, raccomanda la doppia protezione con una mascherina di stoffa multistrato e una chirurgica.

“Qualsiasi mascherina è meglio di nessuna maschera. Ma le mascherina di stoffa e quindi le mascherine chirurgiche non sono buone come le mascherinne di calibro N95”, ha affermato il dottor Ranu Dhillon, medico del Brigham and Women’s Hospital.