Covid-19 in Veneto, altra impennata dei nuovi casi e altre vittime

Prosegue l'impennata di nuovi casi di Coronavirus in Veneto. Il bollettino della Regione, infatti, ne ha contati nelle ultime 24 ore ben 491.

Luca Zaia (foto da Facebook)
Luca Zaia (foto da Facebook)

Prosegue l’impennata di nuovi casi di coronavirus in Veneto. Il bollettino della Regione, infatti, ne ha contati nelle ultime 24 ore ben 491.

Sfiora, quindi, i 30 mila il totale degli infetti dall’inizio dell’emergenza ad oggi (29.909). A pesare nei dati di oggi è soprattutto un cluster che interessa lo stabilimento Fincantieri di Venezia e un centro diurno per disabili vicentino. Tre i decessi registrati nelle ultime 24 ore, portando così il totale a 2.206. I soggetti attualmente positivi sono 5.083 (+329), quelli in isolamento domiciliare 10.934.

Tuttavia, il presidente del Veneto, Luca Zaia, è tranquillo: «Oggi come oggi ci troviamo a fronteggiare un virus diverso da quello di febbraio-marzo, che non sta determinando un’emergenza sanitaria. Ciò nonostante continuiamo a intensificare gli sforzi di lotta e prevenzione».

Il governatore ha aggiunto: «Abbiamo deciso che a giorni partirà, progressivamente in tutte le oltre 300 case di riposo del Veneto, l’effettuazione del tampone rapido gratuitamente a tutti i visitatori degli anziani ospiti.

E ancora: «Il tampone rapido sarà erogato da personale specializzato, interno o esterno alle strutture e darà l’esito in pochi minuti. In caso di negatività le famiglie e gli amici entreranno subito in assoluta sicurezza, garantendo così protezione massima agli ospiti».

LEGGI ANCHE: Covid-19, Conte ai francesi: “Nessun miracolo, solo sacrifici”