Covid-19, “chi indossa gli occhiali si contagia di meno”

Chi indossa gli occhiali potrebbe avere una probabilità fino a tre volte inferiore di essere contagiato dal coronavirus. Lo dice uno studio indiano.

Un modo in cui il virus può entrare nel corpo è tramite le persone che si toccano gli occhi, il naso o la bocca dopo essere entrati in contatto con esso.

Tuttavia, un team di ricercatori indiani hanno affermato che le persone che indossano gli occhiali si sfregano meno gli occhi e, quindi, sono meno a rischio di contrarre il Covid-19.

In uno studio pubblicato sul sito web medRxiv, i ricercatori hanno studiato la scorsa estate 304 persone (223 maschi e 81 femmine) in un ospedale nel nord dell’India per due settimane. I pazienti avevano un’età compresa tra i 10 e gli 80 anni e avevano tutti riportato i sintomi del Covid-19.

Di questi, il 19% ha dichiarato di indossare gli occhiali per la maggior parte del tempo. I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti si sono toccati il viso in media fino a 23 volte all’ora e gli occhi in media 3 volte all’ora. Hanno poi osservato che il rischio di contrarre il Covid-19 è stato da 2 a 3 volte inferiore tra chi indossava gli occhiali.

Nello studio si legge: «Il contatto e lo sfregamento degli occhi con le mani contaminate possono essere una significativa via di infezione. L’uso a lungo termine degli occhiali può impedire il contatto e lo sfregamento ripetuti degli occhi».

I medici hanno raccomandato in precedenza alle persone che indossano le lenti a contatto di passare agli occhiali per evitare il passaggio del coronavirus dalle mani agli occhi.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, meglio sostituire gli occhiali con le lenti a contatto?