Covid-19, buone notizie dal vaccino di Johnson & Johnson

Una singola dose del vaccino anti Covid-19 di Johnson & Johnson è efficace nel prevenire le malattie da moderate a gravi.

Una singola dose del vaccino anti Covid-19 di Johnson & Johnson è efficace nel prevenire le malattie da moderate a gravi. Lo ha riferito la stessa azienda farmaceutica statunitense.

Johnson & Johnson, che ha prodotto il vaccino in collaborazione con Janssen Pharmaceuticals, è pronta a chiedere alla Food and Drug Administration (FDA) l’autorizzazione per l’uso di emergenza già la prossima settimana.

La FDA potrebbe autorizzare il vaccino entro la fine di febbraio. Sarebbe il terzo vaccino anti Covid-19 disponibile negli Stati Uniti, insieme a Pfizer – BioNTech e Moderna.

I risultati dello studio di fase 3 di Johnson & Johnson hanno rilevato che il vaccino è complessivamente efficace all’85% nel prevenire la malattia grave. I dati sono provenuti da oltre 44mila partecipanti negli Stati Uniti, in Sud Africa e in diversi paesi dell’America Latina.

Tuttavia, i risultati variano in base alla regione. Negli Stati Uniti, la dose singola è efficace al 72% nel prevenire la malattia sia moderata che grave. La malattia moderata comprende sintomi come livelli di ossigeno bassi, mancanza di respiro o trombosi venosa profonda. In America Latina, l’efficacia è inferiore, al 66%. E in Sud Africa, dove c’è la variante, l’efficacia è scesa al 57%.

Tuttavia, «non una sola persona che è stata vaccinata e ha avuto la malattia dopo quattro settimane, è finita in ospedale», ha detto a NBC News il Dr. Mathai Mammen, responsabile globale della ricerca e sviluppo farmaceutico presso Johnson & Johnson. Questo «mi porta a credere che questo vaccino fermerà la pandemia», ha aggiunto.

Non sono stati segnalati effetti collaterali rilevanti.

«Ciò che questo studio ha dimostrato è la straordinaria efficacia contro la gravità della malattia, l’ospedalizzazione e la morte», ha affermato il dottor Greg Poland, direttore del Vaccine Research Group della Mayo Clinic a Rochester, in Minnesota. Poland non è stato coinvolto nelle sperimentazioni sui vaccini Johnson & Johnson.

Tuttavia, la minore efficacia del vaccino contro la variante del Sud Africa è preoccupante. Il ceppo sembra rappresentare una minaccia per gli attuali vaccini anti Covid-19 rispetto alle altre varianti, come quella inglese.