Covid-19, Bassetti: “Luce in estate con i vaccini agli ultra 80enni”

Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, ospite di Il mio medico (TV2000). Ecco cos'ha detto.

Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, ospite di Il mio medico (TV2000), ha affermato: «Se riusciamo a mettere in sicurezza gli ultra 80enni entro l’estate, la prossima estate sarà un’estate di luce come era stata lo scorso anno. Senza ovviamente esagerare ma se mettiamo in sicurezza le persone più che fragili che poi sono gli anziani già lì avremo fatto un grandissimo passo verso l’uscita».

L’infettivologo ha spiegato: «Quello che mi interessa non è avere il raffreddore ma che non mi venga la polmonite. Perché se gli italiani non hanno la polmonite non vanno negli ospedali e non muoiono. Questo è l’obiettivo che dobbiamo porci. Quindi ok anche al vaccino russo di ottima efficacia. Poi arriverà quello di Johnson & Johnson. Dobbiamo aprire il più possibile ad altri vaccini perché questa è una guerra contro il tempo».

L’esperto ha poi aggiunto: «Sapevamo dal principio che con il vaccino Pfizer, una volta scongelate le dosi, dovevi avere non solo chi si vaccinava ma anche l’eventuale riserva della riserva. Chi non si è organizzato, ha programmato la campagna vaccinale in maniera inadeguata. Se hai vaccinato una persona con una dose, a non fargli la seconda dose finisci per fare male al sistema, è un modo per autopunirsi».

LEGGI ANCHE: “Covid-19 può degradare la qualità dello sperma”