Covid-19, a 9 scimmie di uno zoo un vaccino sperimentale

Nove grandi scimmie dello zoo di San Diego (Stati Uniti d'America) hanno ricevuto un vaccino sperimentale contro il coronavirus.

Nove grandi scimmie dello zoo di San Diego (Stati Uniti d’America) hanno ricevuto un vaccino sperimentale contro il coronavirus dopo che diversi gorilla hanno contratto il virus all’inizio di quest’anno. Lo scrive LadBible.com.

Cinque bonobo e quattro oranghi sono state le prime grandi scimmie in uno zoo degli Stati Uniti a ricevere le dosi a febbraio: ciascuno ha ricevuto due dosi del vaccino sviluppato dall’azienda farmaceutica veterinaria Zoetis.

CTV News che anche altri tre bonobo e un gorilla dovrebbero ricevere presto il vaccino. Parlando al National Geographic, Nadine Lamberski, responsabile della conservazione e della salute della fauna selvatica presso la Zoo Wildlife Alliance di San Diego, ha dichiarato: «Questa non è la norma. Nella mia carriera, non ho mai avuto accesso a un vaccino sperimentale così presto e non ho mai avuto un desiderio così opprimente di volerne utilizzare uno».

La decisione di somministrare agli animali le dosi è arrivata dopo che otto gorilla sono risultati positivi al Covid-19.

Un silverback di 49 anni si è ammalato di malattie cardiache e polmonite ma ha ricevuto un trattamento sperimentale con gli anticorpi ed è guarito, come gli altri.

Parlando al San Diego Union-Tribune, Lamberski ha detto: «Questo ci ha fatto capire che le altre nostre scimmie erano a rischio. Volevamo fare del nostro meglio per proteggerli da questo virus perché non sappiamo quale impatto avrà su di loro».

LEGGI ANCHE: Dramma in mare, 17enne ucciso da una cubomedusa.